Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

COMUNICAZIONE FOOD

Camst group presenta il piano strategico 2021-25: al centro crescita, sostenibilità, innovazione e territorio

 Camst group, azienda italiana del settore della ristorazione e dei facility services, guarda ai prossimi anni e lancia il suo piano strategico quinquennale “Il futuro che scegliamo” con obiettivi ambiziosi per tutti i settori in cui opera. L’orizzonte di sviluppo è di cinque anni, dal 2021 al 2025. In uno scenario incerto determinato dagli effetti della Pandemia, l’obiettivo primario è superare i  livelli di fatturato pre-covid entro il 2023, raggiungendo la cifra di € 863 milioni con EBITDA al 6,15%. Dopo questa prima fase di rilancio, l’azienda punterà ad una crescita costante negli anni successivi, durante i quali si lavorerà per superare il miliardo di fatturato nel 2025. Tra i principali obiettivi strategici lo sviluppo del segmento socio-sanitario nella ristorazione e nel facility management, il consolidamento della leadership nella ristorazione scolastica e l’innovazione della proposta per la ristorazione aziendale.

“L’obiettivo del piano è crescere in tutti settori in cui siamo presenti, rivedendo la nostra attività alla luce dei cambiamenti che la pandemia ha portato e porterà in Italia e nel mondo – spiega Danilo Villa, Direttore Generale di Camst. Il nostro intento è quello di considerare i temi della salute, della sostenibilità e della responsabilità quali bussole nel nostro percorso, lavorando per far sì che la competizione nel settore si sposti dal piano del prezzo a quello del valore. La concorrenza tra imprese, in particolare in settori fondamentali come quello della scuola o il socio-assistenziale, non può avvenire a scapito dei livelli di servizio e della qualità dell’offerta”.

Superata l’emergenza sanitaria, i trend rilevanti saranno l’attenzione alla salute e all’igiene, alla sicurezza alimentare e alla salubrità dei cibi, alla valorizzazione di ciò che è locale, l’importanza della responsabilità sociale, della sostenibilità, della riduzione di utilizzo e produzione di plastiche “usa e getta”. Questi temi sono declinati in modo trasversale all’interno del piano strategico quinquennale con azioni concrete.

Trend e prospettive nei settori di attività

Nel settore della ristorazione scolastica, dove Camst è tra i leader nel Paese, ci sarà un ulteriore rafforzamento della presenza dell’azienda. L’obiettivo per il 2022 è una crescita dei ricavi del 2,2%, con un +2,6% nel 2023. I pilastri della crescita dell’azienda in questo segmento sono il Servizio Nutrizione dedicato, lo sviluppo di app e strumenti digitali per la comunicazione con l’utenza e le partnership di valore con Enti di ricerca, Università e Scuole di Alta Formazione.

Un ambito di sviluppo riguarda anche il segmento della ristorazione socio-sanitaria, nel quale l’innovazione tecnologica nei processi di produzione rappresenterà nei prossimi anni un elemento distintivo dell’approccio di Camst. L’azienda punta a un +7,3% dei ricavi nel 2022 e a un ulteriore +2,4% nel 2023. Con questo scopo, è stato avviato il Progetto Sanità, con cui l’azienda intende riposizionarsi all’interno del comparto socio-sanitario, nei mondi del “caring” e del “curing”, anche attraverso l’utilizzo di tecnologie di produzione come l’ATM (atmosfera protettiva) e il sottovuoto, che consentono una lunga e salubre conservazione dei pasti.

Nel panorama del lavoro, dove tutto è cambiato con la pratica sempre più diffusa dello smart working, la ristorazione aziendale sta operando un’innovazione e ampliamento dell’offerta. Il trend è quello di una soluzione tailor made, pensata per il singolo cliente: alla classica mensa si può affiancare la consegna di lunch box al dipendente o gli innovativi food corner, che comprendono anche gli “smart locker refrigerati”, ovvero frigoriferi intelligenti dove i dipendenti possono ritirare il proprio pasto prenotato con una app. Lo sviluppo della tecnologia in questo caso è fondamentale, volta tanto alla comunicazione quanto alla semplificazione e velocizzazione delle fasi di scelta, ordine, pagamento e ritiro, e di esperienza fisica fatta di accessibilità, servizio, igiene e soluzioni che semplifichino e rendano gradevole il consumo del pasto. La crescita prevista nel 2022 sarà del 9,9%, con un +22,9% nel 2023, anno che segnerà l’effettiva uscita dall’effetto pandemia sui ricavi nel settore.

Il segmento della ristorazione commerciale è stato quello maggiormente colpito dalla pandemia, con lunghi periodi di chiusura e riaperture. L’azienda ha previsto un piano di rilancio attraverso lo sviluppo di nuovi format, in particolare rivolti a target giovani e famiglie, in grado di intercettare le più recenti tendenze e mirare a un +31% dei ricavi nel 2022 e un ulteriore +23,5 nel 2023.

Nei facility services, l’obiettivo di Camst è crescere ulteriormente in un settore che anche durante il 2020 ha visto numeri postivi, ampliando la propria offerta anche in ottica sostenibilità e tecnologia (efficientamento energetico, smart city, ecc.). La crescita prevista interesserà in particolare il facility soft / sanificazione (+6% nel 2022 e +9% nel 2023) e tech (+15,8% nel 2022 e +17,1% nel 2023). In crescita anche le attività dell’area di business EMS (Enviromental Monitoring System) Compliance & Validation che si rivolge in particolare al settore privato farmaceutico, aerospaziale ed agroalimentare.

Nell’ambito del piano Camst prevede infine anche uno sviluppo nei Paesi europei in cui è già presente: Germania, Danimarca, Svizzera e Spagna.  Nel periodo 2021-25 lo sviluppo delle società estere di Camst si concretizzerà nel consolidamento nei segmenti di business in cui già operiamo e, nei singoli paesi, nello sviluppo in nuovi segmenti. I paesi in cui siamo presenti costituiranno un hub per l’ingresso nei Paesi limitrofi. Le previsioni segnano +22,8% nel 2022 e +9,7% nel 2023.

Per raggiungere questi obiettivi, il capitale umano rappresenta l’elemento distintivo per lo sviluppo dell’azienda. Camst ha messo in campo una people strategy i cui pilastri sono la formazione (Scuola dei mestieri), lo sviluppo del middle managament e il Talent Management (percorsi di crescita per i giovani ad alto potenziale). Un perno del progetto è rappresentato dalla iniziative che puntano al  miglioramento della qualità di vita dei lavoratori, con il potenziamento di aspetti di welfare, diversity e inclusion.

Tali obiettivi verranno raggiunti anche grazie ad una presenza produttiva sul territorio, che garantisce vicinanza al cliente finale e la possibilità di collaborare con Enti e Università. La valorizzazione dei presidi locali consente di promuovere attività di valorizzazione delle tradizioni e dei prodotti del territorio, garantendo anche un supporto concreto alle realità culturali, solidali e sportive di ogni regione in cui opera Camst. In quest’ottica di vicinanza al territorio, l’azienda attiverà anche progetti locali in ambito prevenzione, educazione alla salute e divulgazione della scienza, promuovendo anche visite per i lavoratori con lo scopo di garantire salute e sicurezza in ogni area di attività.

-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

COMUNICAZIONE FOOD

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD BUSINESS

Fico Eataly World, il parco tematico del cibo italiano, ha riaperto in una versione rinnovata e, secondo una ricerca turistica di questi giorni, si...

COMUNICAZIONE FOOD

Digital Angels, società specializzata nei servizi di digital marketing, SEO e data analytics è stata riconosciuta come caso di successo da Facebook for Business,...

-