Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

SOSTENIBILITÀ

MASI approva il progetto sostenibile “Masi Green Governance”

Masi Agricola informa che l’Assemblea straordinaria dei soci tenutasi in presenza, presso la Tenuta Serego Alighieri, con una partecipazione di oltre il 94,756% del capitale sociale, ha approvato in data odiernaa larga maggioranza dei soci presenti in Assemblea, pari al 84,748% del capitale sociale di Masi  (89,439% delle azioni rappresentate in Assemblea), l’adozione dello status di società benefit e la modifica dell’art. 3 dello Statuto al fine di integrare l’oggetto sociale con ulteriori attività aventi finalità di beneficio comune,legate alla promozione della crescita delle proprie persone, alla promozione e valorizzazione dei prodotti della Società, alla promozione della Cultura Veneta, alla salvaguardia, alla cura e al recupero del patrimonio paesaggistico, del territorio e dell’ambiente.

Inoltre ha approvato l’adozione del modello di amministrazione e controllo monistico, sistema che risulta più funzionale alle esigenze di Masi e a supportarne gli obiettivi strategici e di crescita, nonché a favorire l’engagement con gli azionisti e gli altri stakeholder, in quanto caratterizzato, data la coincidenza delle funzioni di amministrazioni e controllo in un unico organo, da una semplificazione della struttura organizzativa, degli iter decisionali e di monitoraggio e dei relativi flussi informativi, nonché da una maggior efficienza della gestione e dei controlli.

Approvata anche la modifica del meccanismo di voto applicabile per la nomina del Consiglio di Amministrazione che consiste in un innovativo sistema di voto basato, non sulla presentazione di liste bloccate, bensì sulla presentazione – da parte dei soci che, da soli o insieme ad altri azionisti, siano complessivamente titolari di azioni rappresentanti almeno il 7,5% o del consiglio di amministrazione uscente – di proposte di candidati, su ciascuna delle quali – ossia su ogni singolo candidato proposto – l’Assemblea procede a esprimere il proprio voto.

E infine approvate alcune modifiche statutarie nell’ottica di ottimizzare e razionalizzare talune regole organizzative e di funzionamento della Società, nonché al fine di recepire alcune indicazioni fornite da Borsa Italiana S.p.A., per il cui dettaglio si rinvia alla Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione messa a disposizione degli azionisti con le modalità e nei termini di legge.

Le delibere assunte in data odierna dall’Assemblea si inseriscono nel Progetto di sostenibilità “Masi Green Governance” elaborato dalla Società per l’implementazione di un sistema di governance più efficiente e in linea con i migliori standard internazionali (“Progetto Masi Green Governance” o “MGG”).

Advertisement. Scroll to continue reading.

Più in particolare, il Progetto Masi Green Governance consente a Masi di proseguire nella ricerca della piena sostenibilità avviando un percorso di integrazione dei fattori ESG nei processi decisionali -attraverso la modifica del proprio oggetto sociale- e nella stessa struttura di governo –  tramite il passaggio al modello monistico.

Il Progetto MGG si articola in tre aree: Environmental – Sostenibilità ambientale, Social – Sostenibilità sociale e Governance – Sostenibilità del governo societario.

Quanto alla “Sostenibilità ambientale” l’Assemblea ha approvato di modificare l’oggetto sociale integrandolo con attività connesse alla salvaguardia, alla cura e al recupero del patrimonio paesaggistico, del territorio e dell’ambiente.

Con riferimento alla “Sostenibilità sociale”, la Società ha instaurato negli anni un forte legame con il territorio e i propri stakeholder, promuovendo una serie di iniziative di carattere sociale e culturale, quali: (i) adozione di un Codice etico di comportamento; (ii) cura delle relazioni con i propri stakeholder; (iii) promozione e valorizzazione del territorio, patrimonio culturale, artistico e storico delle Venezie, delle capacità dell’ingegno e produttive della Civiltà Veneta, pubblicazione di opere editoriali e sostegno di iniziative volte alla rivalutazione e salvaguardia del patrimonio culturale, storico e artistico; (iv) promozione della cultura artistica, della cultura del vino e del suo consumo consapevole. Seguendo il percorso già tracciato, al fine di rafforzare l’impegno di Masi nei confronti dei propri stakeholder e del territorio, l’Assemblea ha approvato l’integrazione dell’oggetto sociale così da: (i) orientare la gestione sociale al successo e alla crescita sostenibile attraverso la creazione di valore nel lungo termine a beneficio degli azionisti, tenendo conto degli interessi degli altri stakeholder rilevanti per la Società; (ii) prevedere ulteriori attività aventi finalità di beneficio comune a favore dei dipendenti, del territorio e del patrimonio artistico e culturale, e della comunità in generale.

Quanto, infine, alla “Sostenibilità del governo societario”, la Società ha avviato da tempo un percorso di costruzione di una governance sostenibile in linea con i migliori standard di mercato tramite: (i) adozione del Codice Etico di Masi e del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D. Lgs. n. 231/2001; (ii) istituzione del Comitato Controllo, Rischi e Sostenibilità; (iii) istituzione della funzione di internal audit. L’Assemblea, con l’approvazione del nuovo modello di governo societario, ha ritenuto maturo il momento per l’adozione del sistema monistico caratterizzato, data la coincidenza delle funzioni di amministrazione e controllo in un unico organo, da una semplificazione della struttura organizzativa e degli iter decisionali e di monitoraggio, nonché da una maggior efficienza e indipendenza della gestione e dei controlli che rende il sistema di amministrazione e controllo più omogeneo, efficiente e compatto, e quindi più funzionale alle esigenze dell’impresa e a supportarne gli obiettivi strategici e di crescita.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

NOVITÀ

 Con la Festa delle Lanterne, dopo 16 giorni di celebrazioni la Cina entra nell’anno lunare del Drago il 24 febbraio 2024. Per l’occasione Masi presenta il “Costasera Lunar – New...

COMUNICAZIONE

 Premiati alla Pieve di San Giorgio in Valpolicella gli interpreti del tema “Radici e Prospettive” approfondito nel corso del 42° Premio Masi: il Premio Masi Civiltà Veneta al lessicografo Mario...

COMUNICAZIONE

Anche per la 42^ edizione del Premio Masi saranno 5 le personalità di alto valore a firmare il 27 ottobre la famosa botte di...

-
Advertisement