Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

SOLIDARIETÀ

Nova Coop dona oltre 155mila euro alla Fondazione Piemontese per la ricerca sul Cancro

È di 155.821 euro il valore dell’assegno consegnato quest’oggi da Nova Coop alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro quale contributo per dotare l’Istituto di Candiolo – IRCCS di un nuovo angiografo digitale: uno strumento usato nella Radiologia interventistica oncologica per eseguire trattamenti ad alta efficacia caratterizzati da minima invasività.

Si tratta del ricavato dell’iniziativa, giunta alla quinta edizione, “Scegli il prodotto Coop e insieme sosteniamo la ricerca contro il cancro”, attraverso la quale Nova Coop, in occasione delle festività di fine anno, s’impegna nel sostenere un progetto di tutela della salute che possa portare benefici a tutta la comunità, supportando le attività di diagnosi, cura e ricerca sulle malattie oncologiche condotte dall’Istituto di Candiolo – IRCCS.

Con la donazione effettuata quest’oggi dal Presidente di Nova Coop Ernesto Dalle Rive alla Presidente della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Allegra Agnelli, l’iniziativa ha cumulato nell’arco di un lustro fondi per un valore superiore a 665 mila euro, che sono stati investiti nel sostegno ad iniziative di ricerca o nell’acquisto di macchinari avanzati, determinanti per qualificare sempre di più l’analisi precoce o il trattamento delle diverse patologie con percorsi di cura meno invasivi e maggiormente personalizzati sulle esigenze del paziente.

La somma devoluta rappresenta l’1 per cento del valore di vendita del prodotto alimentare confezionato a marchio venduto nella rete dei negozi Nova Coop e sullo store online www.coopshop.it nel periodo del dicembre scorso.

La collaborazione tra Nova Coop, Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro e Istituto di Candiolo – IRCCS proseguirà per tutto il 2024 con una nuova campagna di 3.000 visite gratuite di prevenzione e screening del tumore al seno dedicata ai soci Nova Coop di Piemonte e alta Lombardia, dopo la prima positiva esperienza condotta lo scorso anno per la prevenzione dei tumori del cavo orale.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Gli screening saranno svolti su appuntamento dagli specialisti dell’Istituto di Candiolo – IRCCS presso gli ambulatori del Centro o in alcuni ipermercati della rete Nova Coop sul territorio piemontese. Le giornate di prevenzione si concentreranno in due momenti – primavera e autunno – e sarà possibile prenotarsi consultando il sito www.novacoop.it, per conoscere la programmazione specifica di luoghi e date, e telefonando al numero verde Filo Diretto di Nova Coop 800.23.83.80.

Il carcinoma della mammella è il tumore più frequentemente diagnosticato nelle donne in Italia. Nel 2023 sono state stimate circa 55.900 nuove diagnosi e sono oltre 834 mila in Italia le donne viventi che hanno ricevuto in passato una diagnosi su questo tumore. Attualmente la sopravvivenza a 5 anni si attesta all’88% e, grazie allo screening e alla maggior consapevolezza delle donne, la maggior parte dei tumori maligni mammari è diagnosticata in fase iniziale, permettendo di osservare, dalla fine degli anni Ottanta, una diminuzione moderata ma continua della mortalità, sia per il ruolo della diagnosi precoce, sia per i progressi raggiunti in campo terapeutico.

Presso l’Istituto di Candiolo – IRCCS opera un team composto da tutti gli specialisti coinvolti nella diagnosi e nella cura di questa patologia: il radiologo, il chirurgo senologo, il chirurgo plastico, il patologo, l’oncologo medico, il radioterapista, lo psicologo, l’infermiere specializzato, affiancati da altri specialisti. Il gruppo lavora, inoltre, in stretta collaborazione con i ricercatori dell’Istituto, per garantire ai pazienti un rapido accesso alle novità prodotte dalla ricerca.


Ernesto Dalle Rive, Presidente di Nova Coop:

“Per il quinto anno consecutivo, grazie alla risposta straordinaria dei nostri soci e clienti, siamo stati in grado di ripetere il successo di questa iniziativa e aumentare ulteriormente l’importo devoluto alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro finalizzato all’acquisto di nuovi strumenti diagnostici per l’Istituto di Candiolo – IRCCS. Credo sia un risultato che attesta l’efficacia della relazione di lungo periodo che abbiamo costruito con la Fondazione e l’Istituto intorno all’obiettivo di contribuire ad offrire alla comunità locale un polo all’avanguardia nella diagnosi e cura delle malattie oncologiche. Un’azione che è perfettamente coerente con la promozione di una sana alimentazione, del rispetto di corretti stili di vita e di tutela della salute che sono tra i valori al centro della nostra azione cooperativa e che qualificano non solo numerose delle nostre attività sociali ma anche lo sviluppo del nostro prodotto a marchio”.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Allegra Agnelli, Presidente Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro:

“Ancora una volta l’iniziativa di Nova Coop è un importante successo perché ci dà nuova energia per andare avanti nella nostra sfida contro il cancro. È un cammino che da 38 anni percorriamo insieme a centinaia di migliaia di donatori – persone, istituzioni e imprese – perché l’Istituto di Candiolo – IRCCS è stato voluto da un’intera comunità alla quale oggi la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro mette a disposizione i migliori professionisti e le tecnologie più innovative. Molti progressi sono stati fatti nella diagnosi e nella cura del cancro, come dimostrano proprio i dati sul tumore al seno. Il cammino, però, è ancora lungo e l’Istituto di Candiolo – IRCCS vuole continuare ad essere un centro di eccellenza attraverso importanti investimenti come “Cantiere Candiolo”, che sta dotando l’Istituto di nuovi spazi messi a disposizione di ricercatori, medici e, soprattutto, dei pazienti e delle persone a loro vicine. Da poche settimane abbiamo terminato i lavori di Oncolab e stanno per entrare in funzione una seconda nuova Tomotherapy e una nuova PET-CT”.

Carlo Ghisoni, Direttore Politiche Sociali Nova Coop:

“Nei prossimi mesi partirà la seconda campagna di screening oncologici gratuiti per i propri soci promossa da Nova Coop in collaborazione con l’Istituto di Candiolo – IRCCS. Si tratta di un’esperienza innovativa nella relazione tra una realtà come la nostra e un presidio sanitario di eccellenza del territorio perché rende la collaborazione continuativa per tutto l’anno e sposta il focus di lavoro sui temi dell’informazione e della prevenzione, che sono determinanti nel caso delle malattie oncologiche. Lo scorso anno ci siamo rivolti ai nostri seicentomila soci proponendo uno screening dei tumori del distretto testa collo, in questa seconda edizione ci concentreremo sullo screening senologico, ripetendo l’esperienza di portare le visite anche in alcuni dei nostri punti vendita sul territorio, per facilitare l’accesso anche a chi ha maggiori difficoltà di spostamento e offrire una prestazione di grande valore alla nostra comunità”.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

SOLIDARIETÀ

Lidl Italia rinnova la partecipazione al progetto “i Limoni per la ricerca” di Fondazione Umberto Veronesi ETS, realizzato in partnership esclusiva con Citrus. Attraverso queste speciali retine di limoni, acquistabili...

SOLIDARIETÀ

Per il quarto anno consecutivo, Rovagnati continua a sostenere la formazione e il talento attraverso la collaborazione con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, una...

SOLIDARIETÀ

La quarta edizione di Sempre aperti a donare arriva a Foggia dove McDonald’s, Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald e Banco Alimentare della Daunia donano insieme oltre che un pasto, anche...

SOLIDARIETÀ

Come dimostrato da più studi scientifici[1], ridere fa bene alla salute. È per questo che Actimel, da anni alleato del sistema immunitario, ha scelto come brand...

SOLIDARIETÀ

 Ferrarelle Società Benefit – quarto player nel settore delle acque minerali in Italia – conferma il proprio impegno per il territorio affiancando ancora una volta...

SOLIDARIETÀ

Conad Nord Ovest annuncia con orgoglio una donazione di 46.000 euro a favore della Fondazione e dell’IRCCS Policlinico di Sant’Orsola di Bologna, un gesto significativo che...

-