Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

COMUNICAZIONE

Ottimo esordio (anche social) per la nuova edizione di Masterchef Italia tra live Cooking e giudice ombra

MasterChef Italia riparte con successo: la nuova edizione del cooking show Sky Original prodotto da Endemol Shine Italy segna il migliore kick off degli ultimi 3 anni. Ieri sera su Sky Uno/+1 e on demand, Il primo episodio ha segnato 888mila spettatori medi e il 3,7% di share, con 1.330.683 contatti e il 67% di permanenza, in crescita del +7% rispetto al primo episodio della stagione precedente; a seguire, il secondo ha raggiunto 676mila spettatori medi, con il 4% di share, 1.072.442 contatti e il 63% di permanenza, in salita del +9% rispetto all’omologo di dodici mesi fa. Nel complesso la media serata è di 782mila spettatori medi ovvero +8% rispetto alla stagione precedente, con il 3,84% di share, 1.201.563 contatti unici e una permanenza al 65%.

Un successo anche sui social: grazie alle oltre 223mila interazioni social totali, +12% rispetto all’anno scorso, la prima serata di MasterChef Italia è stato il contenuto non sportivo più commentato del prime-time. L’hashtag ufficiale #MasterChefIt è entrato nella classifica dei Trending Topic direttamente in prima posizione; in tendenza sono apparsi anche i nomi dei giudici (fonti: Talkwalker SCR; Trends24.in).

Con MasterChef è tornato anche l’affiatatissimo trio formato da Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli, tre giudici e chef stellati che sfida dopo sfida hanno il compito di individuare il nuovo MasterChef italiano. Con loro, nel kick-off della nuova e attesa edizione, il temutissimo “giudice ombra”, «colui che tutto vede e che tutto sa»: un commissario esterno che, nascosto dietro una parete, ha osservato in segreto i cuochi amatoriali nel corso delle loro preparazioni. Davanti a loro è iniziata una lunga sfilata di aspiranti concorrenti, e già in undici hanno conquistato l’ambito grembiule bianco con su cucito il proprio nome, simbolo della certezza di un posto nella Masterclass.

Per gli aspiranti concorrenti che si sono presentati nella selezione, un solo obiettivo: conquistare i 3 sì, a garanzia di un posto nella Masterclass, o almeno ottenerne 2 su 3 per potersi giocare il tutto per tutto nello Stress Test che andrà a completare la squadra di quest’anno. Come detto, in undici sono riusciti nell’intento di mettere d’accordo i tre giudici: i primi a conquistare l’ambito grembiule sono stati Antonio, di origine siciliana e ora a Monaco di Baviera, che ha conquistato i giudici con la sua Passeggiata in terra sicula, filetto di maiale su salsa d’arancia con mandorle tostate; Eleonora, cameriera toscana che ha presentato ai giudici le sue Vele di baccalà, ravioli di baccalà e porri su salsa di asparagi al profumo di limone; Anna, farmacista di 62 anni, che ha preparato Il Baccalà del Monsignore, un piatto dedicato allo zio, con olive, capperi, peperoni cruschi e prezzemolo. E ancora, pronti per la Masterclass anche Nicolò, nato a Napoli e ora a Roma, che ha convinto i tre giudici con Ricordo, calamarata con pesce spada e pomodorini confit su crema di melanzane; Deborah, romana, che ha proposto Verdure a modo mio, varietà di verdure in brodo vegetale con estratto di rapa rossa; Sara, 24enne delle provincia di Pavia, che ha portato Senza confini, tortelli ripieni di zucca, amaretti e mostarda su fonduta con riduzione di vino, nocciole e prosciutto.

Grembiule bianco anche per Chù, 22 anni del Madagascar ora a Parma, che con coraggio ha portato a MasterChef un dolce dal nome Grazie Papà, in omaggio a suo padre adottivo, che consisteva in un pan di spagna con crema pasticciera al limone, crema chantilly e scorze di limone disidratate; Andrea, un ragazzo di origine cinese che ha proposto Chaou Zhou con Sapa alla griglia, ravioli cinesi ripieni di pancetta, ciauscolo, cipollotto, zenzero e sapa su salsa di aceto e soia; Lorenzo, abruzzese, con Alla cieca, risotto con chutney di mela Granny Smith condita e guanciale croccante; Alberto con Tanto va l’anatra nell’orto che ci lascia la zampina, petto d’anatra con la sua riduzione, verdure caramellizzate e crema di topinambur; e Valeria, campionessa di surf romana, che ha convinto i tre giudici con un piatto di mare, L’intramontabile vongola, tagliolini fatti a mano con sugo di vongole al profumo di limone.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

MEDIA

Due ospiti con una stella Michelin e una stella verde Michelin

COMUNICAZIONE

Per la prima volta, a MasterChef Italia, i cuochi amatoriali affronteranno una prova che li terrà svegli per tutta la notte: negli episodi di giovedì 1° febbraio,...

COMUNICAZIONE

Un viaggio nel tempo lungo 300 episodi racchiuso in una sola, straordinaria serata, premiata anche dal nuovo record di ascolti: a MasterChef Italia i giudici Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio...

COMUNICAZIONE

Ecco i nomi dei 20 componenti della Masterclass

COMUNICAZIONE

Con undici grembiuli bianchi già assegnati, sono nove i posti della Masterclass ancora da occupare: a MasterChef Italia, nei due nuovi episodi attesi per giovedì 21...

-