Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

INFLUENCER

Prodotti sostenibili, senza glutine e senza lattosio: i trend di mercato

La realtà del biologico e del “free from” in Italia si è diffusa velocemente e in pochi anni si è passati dal consumo di massa dei prodotti di origine animale all’aumento di consumo di alimenti bio, alimenti vegani, prodotti senza glutine e senza lattosio.

Il mercato alimentare è sempre stato costantemente in via di sviluppo, per questo motivo è complicato analizzare quali sono le mosse future degli operatori del settore: dalle aziende di produzione ai negozi, fino ai supermercati che investono frequentemente sulle nuove tendenze che governano il mercato.

Ci sono tendenze che continuano a resistere negli anni e trend alimentari che emergono a seguito di grandi cambiamenti sociali, come nel caso della pandemia globale che ha portato numerose popolazioni a ritrovare un’alimentazione più semplice.

Al tempo stesso, ci sono problematiche di salute che negli ultimi anni si sono allargate a macchia d’olio coinvolgendo una grande percentuale di popolazione e che hanno necessariamente cambiato le abitudini alimentari di molte persone. Al giorno d’oggi, infatti, spopolano i prodotti senza glutine e senza lattosio all’interno dei regimi alimentari e rappresentano le prime posizioni del Food Trends 2022.

Food trends 2022: dal senza glutine ai prodotti alimentari sostenibili

Il cibo rappresenta un vero e proprio elemento distintivo di un individuo, descrive i bisogni e i valori di ogni singola persona che nel corso degli anni cambiano e si evolvono a causa di fattori esterni o interni.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Le nuove tendenze che guidano il mercato Food attuale concentrano l’attenzione dei consumatori verso la sostenibilità. Si tratta di una maggiore attenzione non solo verso gli alimenti e l’ambiente, ma verso la società stessa in cui ognuno di noi vive.

La tecnologia si pone al servizio del Pianeta come strumento in grado di produrre alimenti buoni e sani, prodotti con metodi rispettosi della natura, dell’ambiente e dell’uomo. Al tempo stesso, aumenta il legame genuino tra le produzioni tradizionali e la Terra.

L’attenzione dei consumatori moderni, infatti, ricade sui seguenti elementi:

  • Cibi Local, con certificazioni IGP, DOP, DOC;
  • Serre Urbane, in grado di coltivare le piante utilizzando solo la luce del sole e il 100% di energie rinnovabili;
  • Nuove tecniche di coltivazione capaci di produrre grandi quantità di prodotti sfruttando meno estensioni di terreno;
  • Colture rigenerative, che si svolgono mediante una rotazione in grado di restituire alla terra la ricchezza assorbita dalla coltura precedente;
  • Agricoltura e produzione biologica.

Il cibo healthy si sposa con il “Free From”

Continuano a spopolare tra i trendsetter i prodotti che si classificano nella categoria “Free From”, ovvero tutti quei prodotti senza glutine, senza zuccheri aggiunti, senza lattosio/latte, senza uova, senza sale, senza lievito e biologici.

L’attenzione dei consumatori odierni si sposta verso gli alimenti ad alto contenuto proteico, ricchi di fibre e di nutrienti funzionali. Al tempo stesso, aumentano le intolleranze alimentari che provocano una scelta “forzata” verso i prodotti senza glutine e senza lattosio.

Secondo il report Innova Market Insights 2021, il 45% dei consumatori ricerca e utilizza prodotti alimentari che vantano il rafforzamento del sistema immunitario come zenzero, curcuma, agrumi, probiotici, ecc.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Ma non solo, spiccano tra le tendenze gli alimenti di origine vegetale, i sostituti della carne plant-based meat che si affiancano a regimi alimentari già consolidati come le diete vegetariane o vegane.

La sostenibilità tra le tendenze alimentari 2022

Tre quarti dei consumatori europei sono sensibili all’acquisto di alimenti confezionati con imballaggi sostenibili e prestano maggiore attenzione a ridurre sprechi e rifiuti. Cresce l’interesse dei consumatori all’impatto delle produzioni alimentari sull’ambiente e allo sforzo compiuto dai marchi.

Sono preferiti, dunque, tutti quei marchi che dimostrano impegno concreto nella sostenibilità e in particolare nella riduzione dei consumi di materie prime non rinnovabili, nelle pratiche di produzione che riducono sprechi e consumo di energia.

Fondamentale è anche l’impegno sostenibile nel sociale, in particolare l’attenzione verso le aree più deboli del Pianeta rappresenta uno degli elementi che hanno importanza nella fase d’acquisto dei consumatori.

Fonte: https://www.rougecomunicazione.it/food-trend/

Advertisement. Scroll to continue reading.

Documento per approfondimenti: https://issuu.com/biobank/docs/vetrina_bio_bank_2022/9

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

-
Advertisement