Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs

FOOD & COMUNICAZIONE

Gdo. In italia la reputazione dei supermercati è più che buona

Diversamente da quanto accade in molti altri settori, la GDO è valutata in modo decisamente positivo dai propri clienti. Questo è quello che è emerso dal nuovo studio di Partoo Italia, società leader nel settore della gestione della visibilità e reputazione online dei punti fisici dei brand omnicanali.

Lo studio svolto da Partoo, ha preso in considerazione le schede di Google Business Profile di 7.368 supermercati presenti sul territorio italiano e più di 3 milioni e mezzo di recensioni. L’obiettivo principale è quello di indagare a 360 gradi il posizionamento online dei principali attori della GDO italiana, evidenziando l’importanza dell’eReputation e la visibilità online, argomenti diventati molto importanti per ogni dipartimento marketing e decisionale.

I protagonisti di questa ricerca sono: MD, Aldi, Carrefour, Mercatò, Lidl, NaturaSì, Eurospin, Alì, Esselunga, Conad, U2, Bennet, Basko e Crai.

Lo studio è nato dopo aver notato forti trend delle ricerche online a scopo locale che, come annunciato da Google stesso, sono aumentate del 341% negli ultimi 12 mesi.

Questi dati, possono aiutarci a capire ancor più profondamente l’argomento e spiegarci il perché di questo risultato:

  • il 98% dei consumatori ha dichiarato di cercare informazioni su Internet su un punto vendita prima di recarsi personalmente.
  • il 76,7% degli utenti italiani che navigano su Internet, utilizzano mensilmente app di navigazione come Google Maps, Waze, Apple maps ecc. non solo per andare a casa dei propri amici, ma anche, e soprattutto, per raggiungere i punti vendita o per investigare gli orari di apertura, la pagina web e tante altre informazioni sui punti fisici.
  • il 60% degli utenti dichiara di aver contattato direttamente uno store dalla scheda Google attraverso il bottone “chiama” o “chat”, per evitare frustrazioni generabili da informazioni incorrette come orari, indirizzi o numeri di telefono.

I trend delle ricerche locali

Analizzando il termine di ricerca “Supermercato vicino a me”, sulla piattaforma di Google Trends, si nota una notevole crescita negli ultimi 5 anni, in cui il termine veniva ricercato mediamente 0,27 volte al giorno a gennaio 2017, fino ad arrivare ad oggi, in cui il termine viene ricercato mediamente 4,55 volte al giorno, che corrisponde ad una crescita percentuale di circa il + 1600%.

Per quanto riguarda le interazioni con le schede Google Business Profile, Partoo, grazie alla propria rete di clienti europei nel settore è riuscita ad analizzare quante azioni vengono svolte sulle schede nel settore della GDO.

I risultati, anche in questo caso, sono stati al rialzo:

  • +76% di apparizioni delle schede dei propri clienti derivanti da ricerche indirette (cioè quelle ricerche a scopo locale e di categoria, ad esempio “Supermercato a Milano”);
  • +83% di apparizioni delle schede dei propri clienti derivanti da ricerche su google

dirette (cioè quelle ricerche a scopo locale e di uno specifico brand, ad esempio “Esselunga a Milano”);

  • +28% di richieste di itinerario direttamente dalla scheda Googlq;
  • +6% di chiamate telefoniche ricevute direttamente dall’azione “chiama” inserita sulla scheda del supermercato su Google Business Profile;
  • +2% di click al sito web attraverso la scheda dei supermercati.

Lo studio sulla reputazione online:

Dopo aver analizzato queste analitiche di settore, Partoo ha deciso di svolgere uno studio approfondito sulla reputazione dei 14 supermercati sopraelencati.

I risultati sono molto buoni, sia a livello di interazione, sia di punteggio:

  • in media, ogni supermercato riceve 489 recensioni
  • la valutazione media di tutti i punti vendita è di 4 stelle su 5, con al primo posto Alì Supermercati con 4.3 su 5
  • l’8% dei supermercati ha meno di 10 recensioni a negozio

Non basta però avere belle recensioni o essere un brand riconosciuto per avere un buon posizionamento online. Google infatti premia i punti vendita che hanno cura delle proprie schede in tutto e per tutto: orari di apertura corretti e aggiornati, indirizzo corretto, il/i numeri di telefono, il sito web, le categorie e che utilizzano i Google post. Insomma, tutto ciò che potrebbe interessare al cliente a riguardo del supermercato.

Pur essendo una cosa scontata, lo studio di Partoo dimostra che moltissimi di questi supermercati analizzati non hanno le informazioni base nella propria scheda Google, e quindi non sono in grado di accompagnare gli utenti durante il loro percorso online:

  • 295 supermercati non hanno nelle schede il numero di telefono per essere contattati
  • 369 supermercati non hanno né gli orari di apertura né il sito web collegato

Queste informazioni non solo aiutano i clienti, ma evitano le frustrazioni degli utenti che si trasformerebbero in una cattiva reputazione del brand.

La soluzione Partoo si sviluppa su due pilastri:

La presenza online

In un clic, tutte le informazioni dei negozi (indirizzi, orari, foto, click & collect, consegna, ecc.) vengono automaticamente condivise su una decina di piattaforme come Google, Facebook e Waze. L’azienda, insomma, può controllare l’immagine del proprio brand e fornire informazioni complete e aggiornate agli utenti online.

La relazione con i clienti

L’interfaccia consente di raccogliere, centralizzare, analizzare e rispondere ai messaggi e alle recensioni dei clienti pubblicati su Google e Facebook. L’obiettivo è stabilire un nuovo rapporto con il cliente e accompagnare gli utenti durante tutto il percorso di acquisto online.

L’implementazione di queste azioni invia un segnale molto forte a Google e migliora notevolmente il posizionamento dei negozi su ricerche competitive, come “Negozio di videogiochi Livorno”.

-
-

TM

Altri articoli

FOOD E SOSTENIBILITÀ

Punti chiave del Food Sustainability Index Il Food Sustainability Index (FSI) 2021, sviluppato da The Economist Impact con Fondazione Barilla, analizza il nesso cibo-salute-ambiente...

FOOD & COMUNICAZIONE

Gli chef Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli hanno selezionato i 20 componenti ufficiali della Masterclass, concorrenti per il titolo di MasterChef Italia....

FOOD & COMUNICAZIONE

Occhi color cielo, sorriso che conquista e un percorso ricco di successi nel mondo della cucina: è il primo identikit della splendida figlia (acquisita)...

FOOD & COMUNICAZIONE

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

FOOD & COMUNICAZIONE

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD & COMUNICAZIONE

Da domani, 14 gennaio, ogni venerdì, alle ore 21.30

FOOD & COMUNICAZIONE

Lo storico pastificio abruzzese torna sugli schermi delle principali emittenti nazionali e satellitari con la prime due puntate della sua “saga pubblicitaria”: protagonisti Claudia...

FOOD & COMUNICAZIONE

All’infuriare delle polemiche su Renatino che, nello spot del Parmigiano Reggiano, è felice di non avere una vita e lavorare 365 giorni l’anno, l’attore...

FOOD E SOSTENIBILITÀ

Quali sono le aziende percepite come più sostenibili? Reputation Science, società leader in Italia nell’analisi e gestione della reputazione, ha elaborato l’indice “ESG Perception...

FOOD & COMUNICAZIONE

Sono aperte le iscrizioni a “MasterChef Academy”, la prima scuola di cucina online firmata MasterChef Italia. Le porte di “MasterChef Academy” si apriranno il 17 gennaio e, da allora, sarà possibile iniziare un percorso di apprendimento con...

FOOD & COMUNICAZIONE

Il Gruppo torna a una nuova collection dopo molto tempo, collegato anche un concorso che coinvolge per la prima volta il latte a lunga...

FOOD & COMUNICAZIONE

Il canale Boing (canale 40 del DTT) annuncia una nuova produzione originale che andrà in onda in esclusiva sul canale nei primi mesi nel 2022: CRAZY COOKING SHOW, condotto...

-