Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

FOOD BUSINESS

E’ online Restworld, piattaforma che facilita l’incontro tra domanda e offerta di lavoro nella ristorazione

TEAM Restworld

La startup torinese, nata agli inizi del 2020, ha l’obiettivo di rivoluzionare e facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore Ho.Re.Ca. Due facce della stessa medaglia con diverse esigenze, ma entrambe con la necessità di essere rivoluzionate e supportate.

La società benefit è stata fondata poco prima dell’inizio della pandemia da Luca Lotterio, Davide Lombardi, Lorenzo D’Angelo ed Edoardo Conte; giovani imprenditori con background umanistici e ingegneristici. Dopo mesi di ricerca e sviluppo riescono ad approdare con successo in uno dei mercati più ostici nel settore delle risorse umane, la ristorazione. I quattro, nonostante le difficoltà del periodo, con entusiasmo e volontà hanno dato inizio a quest’avventura.

La startup è oggi all’interno dell’I3P – Incubatore delle Imprese del Politecnico di Torino. Gli investimenti ottenuti hanno permesso a Restworld di crescere rapidamente, raggiungendo una community di oltre 27.000 membri e 350 attività del settore Ho.Re.Ca. che si affidano alla piattaforma della società per trovare staff, o lavoro, in maniera rapida e funzionale. Il tutto in poco più di un anno di attività.

A seguito della concessione del finanziamento di Smart&Start di Invitalia, per il valore di 142.022,10€, Restworld è in procinto di sviluppare una nuova versione della piattaforma andando a migliorare la qualità del matching tra domanda e offerta di lavoro con particolare attenzione alla semplicità del prodotto. Questa le consentirà, nei prossimi 12 mesi, di aiutare migliaia di persone a trovare lavoro nel settore Ho.Re.Ca. in tutta la penisola italiana, isole comprese.

Primo sostenitore del progetto etico è sicuramente Matteo Telaro, docente di gestione aziendale all’Università della birra di Heineken e imprenditore con diversi locali di successo alle spalle. Prendono parte al progetto anche gli imprenditori del Ristorante Silos (Torino), dello streetfood Rooster Rotisserie e del Ristorante Montallegro (Genova); ed ancora Paolo Poncino, delegato dell’Associazione Italiana dei Sommelier Piemonte, Annamaria Castellano, docente di Psicologia delle Organizzazioni alla SAA e alla Facoltà di Psicologia di Torino, formatrice e consulente aziendale, gli angel Francesco Marziani e Nestor Srl.

Gli obiettivi di Restworld rispondono alla necessità di integrare una visione di carattere etico all’interno del settore dell’accoglienza e della ristorazione e, al contempo, di accrescere la consapevolezza delle aziende che vi operano.

-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

COMUNICAZIONE FOOD

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD BUSINESS

Fico Eataly World, il parco tematico del cibo italiano, ha riaperto in una versione rinnovata e, secondo una ricerca turistica di questi giorni, si...

COMUNICAZIONE FOOD

L’amaro più amato sale nuovamente sul podio confermando la sua posizione di leader per buyer, category e direttori acquisti della GDO Vecchio Amaro del...

-