Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

COMUNICAZIONE FOOD

Ritter Sport lancia la limited edition Don Choco affidandosi come mascotte al tenero bradipo Don Choco. Lancio supportato da un concorso a premi

El Cacao è un esempio virtuoso di come coltivare cacao in modo sostenibile, facendo la cosa giusta per le persone e per l’ambiente, sia possibile.

Ritter Sport, azienda familiare nata nel 1912 in Germania e oggi famosa in tutto il mondo per il suo cioccolato quadrato, pratico e buono, rivoluziona ancora una volta il mondo del cioccolato con una nuova limited edition: Don Choco, cioccolato al latte extracon cacao proveniente dalla piantagione Ritter Sport El Cacao, in Nicaragua.

Tratti distintivi di Ritter Sport sono la passione e lo spirito di innovazione che da sempre il brand riversa nella creazione di nuovi prodotti, tutti di qualità premium.

Passione e innovazione al servizio della sostenibilità, come dimostrano le numerose partnership di lungo termine con cooperative e produttori di cacao locali e non solo, le certificazioni ottenute (UTZ, Rainforest Alliance) e la scelta di approvvigionarsi esclusivamente di cacao 100% certificato sostenibile per tutta la gamma di prodotti già dal 2018.

Un’altra dimostrazione concreta dell’impegno del brand a sostegno della causa ambientale è l’inaugurazione – nel 2012, anno del 100° anniversario dell’Azienda – della propria piantagione sostenibile nel Sud-Est del Nicaragua: El Cacao.

El Cacao è tra le più grandi aree di coltivazione di cacao al mondo.
Dei suoi 2.500 ettari totali, meno della metà sono effettivamente destinati alla coltivazione del cacao che avviene con il sistema agroforestale, ossia con la compresenza di alberi di cacao e altri tipi di piante nel medesimo terreno.

Quello agroforestale è un sistema sviluppato secondo criteri di agricoltura integrata per incrementare la biodiversità, aumentare la fertilità del suolo – e quindi ridurre l’uso di fertilizzanti – ma anche per offrire un sicuro habitat naturale alla fauna locale.
Dunque per produrre cacao buono in tutti i sensi.
L’obiettivo di Ritter Sport è ambizioso: coprire con il cacao di El Cacao il 25% circa del fabbisogno di massa di cacao dell’Azienda entro il 2027.

E gli ettari che non sono destinati alla coltivazione di cacao?
Circa un centinaio sono per le infrastrutture e i restanti 1.200 ettari circa sono ricoperti da boschi, foreste, fiumi e paludi che, con l’obiettivo principale di favorire e proteggere la biodiversità, sin dal 2014 sono oggetto di un sistema di monitoraggio, validato anche da un partner esterno.
In questa area sono state contate più di 120 diversi tipi di piante e oltre 100 diverse specie di animali, tra cui scimmie urlatrici, alligatori, volatili, serpenti, ragni e… bradipi.

E Don Choco è anche il nome del bradipo mascotte della limited edition Ritter Sport, che racconta Azienda, piantagione e l’impegno del brand nei confronti della natura.

L’impegno che Ritter Sport infonde a sostegno della causa ambientale, infatti, continua e si fortifica anno dopo anno.

L’Azienda, circa 20 anni fa, ha intrapreso di sua iniziativa il percorso verso la neutralità climatica, con l’obiettivo principale di prevenire in partenza le emissioni, piuttosto che compensarle successivamente.

Come risultato l’azienda, con sede produttiva a Waldenbuch, nel 2019 – ben tre anni prima del previsto – ha raggiunto l’obiettivo di produzione a emissioni zero, traguardo seguito dal raggiungimento delle emissioni zero anche a livello aziendale nel 2020 e punta all’ambizioso obiettivo della neutralità climatica per l’intera filiera entro il 2025.

I progetti di riduzione delle emissioni sono certificati dal Gold Standard e soggetti a rigorosi criteri di trasparenza, anche El Cacao ne è parte integrante, per il raggiungimento dell’obiettivo neutralità climatica: genera crediti di compensazione neutralizzando le emissioni di CO2.

Don Choco

Cioccolato al latte extra fine con 40% di cacao, interamente proveniente dalla piantagione El Cacao in Nicaragua. Il gusto è molto intenso e corposo, avvolgente ma molto equilibrato: insomma un cioccolato davvero buono, da ogni punto di vista.

La tavoletta è avvolta da un pack colorato e brioso che parla di sostenibilità grazie alla palette verde pastello e che vede protagonista il tenero bradipo Don Choco in versione cartoon. Ladedizione alla causa sostenibile che si concretizza in questo nuovo quadrato di cioccolato.

Il lancio della limited edition Don Choco è supportato da un concorso a premi instant winVinci il peluche Don Choco”: fino al 28 febbraio 2022, acquistando una tavoletta Don Choco, basterà scannerizzare il QR code sulla confezione e inviare foto dello scontrino; si potrà così avere l’opportunità di vincere uno dei 500 tenerissimi peluche Don Choco di Ritter Sport.

-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

COMUNICAZIONE FOOD

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD BUSINESS

Fico Eataly World, il parco tematico del cibo italiano, ha riaperto in una versione rinnovata e, secondo una ricerca turistica di questi giorni, si...

COMUNICAZIONE FOOD

L’amaro più amato sale nuovamente sul podio confermando la sua posizione di leader per buyer, category e direttori acquisti della GDO Vecchio Amaro del...

-