Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

FOOD BUSINESS

Emilio Pedron e Tomaso Galli entrano nel team di Podere La Pace

Emilio Pedron e Tomaso Galli

Podere LA PACE,piccola e dinamica tenuta che produce un selezionato numero di vini di alta qualità, avendo nel Cabernet Franc il suo “cru”, ha costituto unAdvisory Board con l’obiettivo di definire strategie di posizionamento e valorizzazione del proprio brand sui mercati italiano ed estero. Ne fanno parte, oltre al fondatore del Podere La Pace Simone Maggioni, Emilio Pedron e Tomaso Galli.

Emilio Pedron, Membro dell’Accademia della Vite e del Vino con una significativa esperienza nel settore (dal 2002Presidente del Consorzio Tutela Vini della Valpolicella e dal 2004 Presidente del Centro Nazionale Vini Passiti Montefalco (Pg). Dopo gli studi presso l’Istituto Enologico San Michele all’Adige, ha lavorato in importanti cantine della Toscana e della Valtellina, prima di ricoprire l’incarico di amministratore delegato del Gruppo Italiano Vini e successivamente delle cantine Bertani di Verona e Tenimenti Angeli.

Tomaso Galli, consulente di caratura internazionale, esperto di comunicazione e valorizzazione del brand nel settore della moda e dei beni di lusso, ha alle spalle una significativa esperienza con marchi come Gucci e Prada.

L’Advisory Board avrà il compito di concorrere a definire e implementare le strategie di “brand awareness” e sviluppo del posizionamento dei vini della tenuta presso un target molto selezionato a livello internazionale.

“La creazione dell’Advisory Board costituisce un elemento innovativo nel mondo del vino, e l’ingresso di Emilio Pedron e Tomaso Galli rappresenta per noi motivo di orgoglio, un importante valore aggiunto che intendiamo valorizzare nel complesso processo di accreditamento dei nostri prodotti, investendo sulla peculiarità della tenuta e del lavoro continuo fatto sul prodotto finito. Intendiamo distinguerci nell’offerta di vini di qualità, caratterizzandone quanto più la peculiarità sensoriale e la raffinatezza dell’affinamento” ha commentato Maggioni.

L’Advisory Board si confronterà con il nuovo enologo Graziana Grassini, da pochi mesi entrata in Podere La Pace, e con le figure di riferimento della casa vitivinicola.

Complessivamente la capacità produttiva di Podere La Pace è limitata a 30 mila bottiglie, rigorosamente biologiche, con lavorazione integrale presso la cantina che è stata realizzata nel 2013 seguendo le più avanzate tecnologie. 

-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

COMUNICAZIONE FOOD

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD BUSINESS

Fico Eataly World, il parco tematico del cibo italiano, ha riaperto in una versione rinnovata e, secondo una ricerca turistica di questi giorni, si...

COMUNICAZIONE FOOD

Digital Angels, società specializzata nei servizi di digital marketing, SEO e data analytics è stata riconosciuta come caso di successo da Facebook for Business,...

-