Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

COMUNICAZIONE

20 marzo è la Giornata Mondiale della Felicità. Uber Eats, con la biologa nutrizionista Sara Cordara, svela le ricette della felicità

Complice il periodo in cui viviamo, pieno di stress e preoccupazioni, e la necessità di stare in casa, tendiamo a concederci momenti e coccole speciali, a partire dall’alimentazione. Oggi più che mai, infatti, il cibo ha assunto un ruolo fondamentale: nutre e cura anima e corpo. In occasione della Giornata Mondiale della Felicità (20 marzo), Uber Eats ha deciso di approfondire il tema e, insieme alla biologa nutrizionista Sara Cordara, specialista in scienza dell’alimentazione e nutrizione sportiva, rivela i dieci cibi che, tra una video call e l’altra, possono svoltare il nostro umore e le nostre giornate, facendoci spuntare un sorriso sulle labbra.

È proprio lui, il cioccolato fondente, il vero cibo del buonumore, un antidepressivo naturale: il suo aroma incantevole, misto al suo contenuto in triptofano e teobromina, ci trasportano subito in un mondo più sereno, stimolando le endorfine e aumentando la produzione di serotonina, il famoso ormone della felicità. Inoltre, la frutta secca, come noci, mandorle e nocciole, ricchi di vitamina B1, acido folico e zinco, combattono gli stati depressivi; così come il pesce azzurro (alici, sardine, acciughe) che, ricco di omega 3, influenza lo sviluppo del sistema nervoso e il rilascio di serotonina e dopamina, l’ormone dell’euforia. “Da non sottovalutare l’effetto di semi di sesamo e zucca e dell’avocado: la tirosina che contengono aumenta la dopamina, migliorando il nostro stato emotivo” commenta la dottoressa Sara Cordara “Per il rilascio di dopamina, sì a barbabietole, quinoa e cereali integrali (pasta, riso, paneche aumentano il senso di benessere grazie alla betaina; senza dimenticare lo zafferano, in grado di restituire il buon umore grazie al colore che regala ai piatti e a sostanze come safranale e crocina, ottimi precursori di dopamina e serotonina”. Via libera anche a vaniglia e melagrana, ricchi di ossitocina, l’ormone dell’amore che accresce vicinanza ed empatia verso il prossimo, rinsaldando e facilitando i legami affettivi e temperando la tensione. Tra gli amici della serenità, infine, possiamo apprezzare i semi di girasole che, grazie a magnesio e vitamina B6, riducono stress, ansia, nervosismo, sbalzi d’umore e stanchezza.

Per aiutare gli italiani ad includere nella propria alimentazione questi cibi del benessere, Uber Eats e la dottoressa Cordara hanno ideato due ricette della felicità, facilmente replicabili a casa:

Cioccolatini alla frutta secca, realizzabili versando del cioccolato fondente fuso su un mix tritato di frutta secca a piacere, da far poi freddare in frigorifero per un paio d’ore;

Spaghetti integrali con acciughe, con alcuni trucchi per renderli indimenticabili: non salare l’acqua di cottura, far saltare le acciughe con olio in una padella e separatamente dorare il pangrattato, dopo 5 minuti di cottura tuffare la pasta nel tegame del condimento, girando finché non è pronta per essere servita (con una dose generosa di panura).

Advertisement. Scroll to continue reading.

Questi piatti che accompagnano alle porte della felicità si trovano facilmente su Uber Eats, insieme a molte altre proposte: basta scaricare l’app, disponibile sia per Android che per iOS, o collegarsi al sito www.ubereats.com, per farsi recapitare benessere e gioia comodamente a casa. Qualche esempio? Cioccolata e cioccolatini di Chocofusion o di HandMade Cake Away, pasta con le acciughe di La Pasta di Quore o del Ristorante A Santa Lucia… semplici vie per un umore più alto. 

Sempre in occasione della Giornata Mondiale della Felicità, Uber Eats ha trovato il modo di far sorridere anche i ristoratori, condividendo alcuni tra i più bei messaggi di sostengo per un settore oggi così in difficoltà, che i consumatori hanno lasciato all’interno delle note degli ordini: tra i più incoraggianti troviamo “Noi siamo con voi!”, e ancora “… so che sarete chiusi a pranzo in settimana e vorrei sostenervi nel weekend, forza ragazzi, torniamo presto!, “buon lavoro e forza che ce la facciamo!”, fino a “Grazie ad Internet possiamo sostenere le nostre eccellenze!”.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

-