Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, GDO, Horeca, delivery & comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

COMUNICAZIONE FOOD

I trend del Food a domicilio secondo Gfk. Durante il lockdown +70% i servizi di Food Delivery, i più ordinati pizza, hamburger e cibo italiano (più dell’etnico)

 Durante il lockdown gli italiani hanno aumentato del +70% l’utilizzo dei servizi di Food Delivery. Le pietanze più ordinate per l’asporto sono state la pizza, gli hamburger e il cibo italiano, in forte crescita rispetto all’etnico. E anche chi ha fatto la spesa online durante il confinamento ha scelto soprattutto prodotti alimentari Made in Italy.

    Anche durante il periodo del lockdown, i consumatori hanno dimostrato la loro predilezione per i prodotti e gli alimenti tipici della cucina tradizionale italiana. Con i ristoranti chiusi e le lunghe file davanti ai supermercati che hanno caratterizzato le prime  fasi dell’emergenza, in tantissimi hanno sfruttato il digitale per far arrivare a casa propria i prodotti di cui avevano bisogno per cucinare oppure hanno sperimentato – spesso per la prima volta – i servizi di consegna cibo a domicilio.

Secondo i dati GfK Sinottica®, nei mesi di marzo e aprile 2020 è cresciuto del +70% l’utilizzo di servizi di Food Delivery da parte degli italiani, rispetto al periodo precedente il confinamento. E secondo le nostre rilevazioni, nella maggior parte dei casi gli utenti hanno scelto di farsi consegnare piatti tipici della cucina italiana.

Infatti, durante il lockdown il cibo più ordinato in assoluto attraverso i servizi di consegna domicilio è stata la pizza, seguita da hamburger e panini. Impossibilitati ad andare al ristorante e forse stanchi di cucinare, in molti hanno utilizzato il delivery per farsi arrivare a casa cibo italiano, salito al terzo posto tra le preferenze degli italiani. Rispetto al periodo precedente all’emergenza Coronavirus risultano invece in calo gli ordini a domicilio di cibo cinese e kebab, rispettivamente al quarto e quinto posto.

L’amore per i prodotti Made in Italy è evidente anche tra chi ha fatto la spesa online durante il confinamento: un’abitudine anche questa in forte crescita, che ha segnato un +122% rispetto al periodo precedente l’emergenza COVID-19. Nel carrello digitale degli italiani sono finiti i prodotti tipici della dieta mediterranea: innanzi tutto verdure, poi pasta, frutta, pizza e pane. Scelte che denotano anche una certa attenzione al benessere e al mantenimento di un’alimentazione sana, che durante il lockdown gli italiani sembrano tenuto in considerazione.

Web Conference GfK: Una nuova Augmented Era: scenari in ri-Evoluzione

Per fare il punto su questi e altri insight relativi alla nuova fase che stiamo vivendo, “aumentata” da nuove competenze, nuove abitudini e nuovi bisogni che stanno trasformando i mercati e i consumatori, GfK organizza per mercoledì 22 luglio una nuova Web Conference – la quarta dall’inizio della crisi legata al Coronavirus: Una nuova Augmented Era: scenari in ri-Evoluzione. Gli esperti GfK esploreranno alcuni degli scenari futuri partendo dalle analisi realizzate a livello italiano e internazionale e offrendo indicazioni su come affrontare le sfide dei prossimi mesi. È possibile iscriversi all’evento cliccando suquesto link.

-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

FOOD E MEDIA

Gli chef Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli hanno selezionato i 20 componenti ufficiali della Masterclass, concorrenti per il titolo di MasterChef Italia....

COMUNICAZIONE FOOD

All’infuriare delle polemiche su Renatino che, nello spot del Parmigiano Reggiano, è felice di non avere una vita e lavorare 365 giorni l’anno, l’attore...

COMUNICAZIONE FOOD

Occhi color cielo, sorriso che conquista e un percorso ricco di successi nel mondo della cucina: è il primo identikit della splendida figlia (acquisita)...

-