“Se c’è una cosa di cui possiamo essere sicuri è la qualità dei nostri prodotti che contribuisce a rendere il marchio Made in Italy sempre molto richiesto nel mondo come garanzia di eccellenza. È per questo che il Patto per l’Export da oltre un miliardo di euro firmato questa mattina dal ministro degli Esteri Di Maio è un intervento straordinario per le imprese che esportano e che in questa fase avranno un sostegno finanziario senza precedenti”. Così i deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Esteri alla Camera.

“Gli strumenti per sostenere le aziende attive nell’export sono diversi: c’è il Piano straordinario per il Made in Italy, il Piano di promozione integrata e il Fondo 394/81. Inoltre, con i decreti varati per fronteggiare la crisi economica e assicurare liquidità alle imprese, il governo ha già previsto la garanzia statale al 90% attraverso Sace per le nostre aziende attive sul mercato internazionale”, continuano i deputati. “L’Export rappresenta uno dei settori cardine della nostra economia ed è necessario rilanciarlo in questa fase di ripartenza. Lo si farà attraverso delle linee di azione che il ministro ha definito i pilastri del piano: comunicazione, promozione integrata, formazione/informazione, e-commerce, sistema fieristico, finanza agevolata. È una sfida importante, ma il nostro sistema produttivo ha tutte le possibilità di sfruttare queste importanti risorse messe in campo per continuare a portare in alto il nome della produzione italiana nel mondo”, concludono. (AGI)