In tempi di Coronavirus, agli italiani è tornata voglia di cucinare,  si rincorrono gli chef nel chiedere le ricette dei piatti pubblicati, ci sono gare del miglior ragù tra vicini di casa, il lievito di birra è diventato introvabile: i lievitati creano magia nei più piccoli e soddisfazione negli adulti che riescono a sfornare una buona pizza o un pane casereccio croccante.  Sette chef donne hanno deciso di uscire dall’inerzia e di lanciare un’iniziativa divertente e appassionante, che ci terrà compagnia nei prossimi giorni: Chef Senza CoronaUn corso di cucina online, con videoricette, che è anche un contestuna sfida per tutti. Per i lettori, che provano a fare tesoro dell’esperienza di cuoche professioniste, e per le chef, che escono dall’isolamento domiciliare e tornano a fare quello che sanno fare meglio.
Ecco chi sono:

Barbara Agosti – Eggs e Zum (Roma)

Anastasia Paris – Hotel Le Gole (Celano – Aquila)

Alessandra Ruggeri – L’Osteria della Trippa (Roma)

Ornella De Felice – Coromandel (Roma)

Martina Prospero – Va.Do al Pigneto (Roma)

Valentina Pistoia – Piazza 11 (Subiaco- Roma)

Ginevra Antonini – Mood Ginevra Catering /  Prova del Cuoco (Roma)

L’idea di “Chef senza Corona” nasce dalla voglia di creare un qualcosa che guardi avanti, ” Noi non vogliamo solo tener compagnia oggi e creare un momento di svago, vogliamo che le persone ritrovino mano mano un concetto che è stato obbligatoriamente messo da parte: La Condivisione. Con chi partecipa al contest vogliamo creare un modo di ricominciare a camminare insieme, di lanciarsi in una video ricetta per partecipare ad un corso di cucina quando tutto sarà finito, vogliamo che seguano le lezioni insieme, che condividano con noi i loro dubbi, il perché il ciambellone a casa cuoce male, perché hanno seguito alla perfezione la ricetta per l’arrosto ma la carne diventa sempre dura e che insieme, ancora una volta, si torni a vivere ogni rapporto e momento senza paura“.