L’ispirazione di questo cocktail arriva da lontano e risale alla fine del 1400, epoca storica caratterizzata dal mecenatismo da parte di abbienti signori che tutelavano l’arte dando la possibilità agli artisti di potersi esprimere inseguendo il loro talento.

Il cocktail sostiene la campagna “Stir Creativity” che il brand sta portando avanti a livello internazionale e nasce ispirandosi al Rinascimento. Bombay, infatti, si pone come moderno mecenate della creatività e il cocktail invita il consumatore a trasformarsi egli stesso in mecenate e commissionare al bartender, l’artista, la realizzazione un’opera d’arte su misura, con l’arte della mixology.

Proprio come una tela, questo drink rappresenta una creazione unica di Marco Gheza, brand ambassador di BOMBAY SAPPHIRE. Un canvas che assume colori e gusti diversi a seconda delle suggestioni degli ospiti che, in veste di mecenati, possono chiedere al barman di creare qualcosa di unico e personalizzato, proprio come se fosse un artista rinascimentale.

Ingredienti

5 cl BOMBAY SAPPHIRE

3 cl agrume

2 cl sciroppo

Soda top

L’ospite potrà scegliere tra i seguenti ingredienti:

AGRUMI

Limone

Pompelmo rosa

Bergamotto

SCIROPPI

Zenzero

Ibisco

Classico

SODA

Classica

Bergamotto

Cedrata

Guarnizione (a scelta)

Scorze degli agrumi con cui produciamo i succhi

Menta

Ciliegia maraschino

Rosmarino

Timo

Salvia

Peperoncino

Lemongrass

Metodo

Versare all’interno dello shaker la dose di BOMBAY SAPPHIRE,
il succo di agrume e lo sciroppo di zucchero. Mescolare leggermente con un bar spoon.

Riempire lo shaker di ghiaccio. Shakerare energicamente.

Versare, avvalendosi dell’utilizzo di un doppio strainer, il drink all’interno del baloon, precedentemente raffreddato e riempito di ghiaccio.

Completare il cocktail versando la soda selezionata e il garnish preferito.