Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs

Food Affairs

Londra vieta la pubblicità di junk food sui trasporti pubblici per combattere l’obesità. Per l’Associazione dei pubblicitari avrà solo un impatto modesto

Riducendo l’esposizione dei bambini e adulti a messaggi pubblicitari di junk food si vuole combattere il problema dell’obesità infantile e aiutare le famiglie a fare scelte alimentari sane.
Il provvedimento era stato annunciato a maggio, ma ora si è passati dalle parole ai fatti. Dal 25 febbraio a Londra è ufficialmente in vigore il divieto di affiggere messaggi pubblicitari che sponsorizzano il cibo spazzatura lungo tutta la rete dei trasporti pubblici della città. In poche parole, aspettando la metro sulla banchina o viaggiando in bus nella capitale britannica non vedrete nessuna pubblicità di panini del fast food o di bevande ricche di zuccheri o di alimenti con un’eccessiva quantità di grassi e sale.

All’annuncio del divieto, l’82 per cento di 1.500 intervistati si era detto d’accordo con il provvedimento che, per il sindaco di Londra Sadiq Khan, è un’azione concreta necessaria nella lotta contro la “bomba a orologeria” dell’obesità infantile, una scelta che non risolverà all’istante il problema, ma che ridurrà l’esposizione dei bambini alla pubblicità e consentirà alle famiglie di fare scelte più sane in tema di alimentazione. L’Associazione dei pubblicitari ritiene invece che il divieto avrà solo un impatto modesto contro una grande problematica e che le mancate entrate pubblicitarie per l’azienda di trasporti si riverseranno sui cittadini in termini di aumento dei costi di utilizzo dei mezzi.

In ogni caso, d’ora in poi, solo le pubblicità di junk food già pagate per lunghi periodi potranno rimanere oltre lo scatto del provvedimento, tutte le altre saranno rimosse il più presto possibile e non ne saranno affisse di ulteriori. Oltre a bus, metro, treni, i manifesti di cibo spazzatura saranno banditi dalle strade controllate dal Transport for London, dai taxi e dai veicoli a noleggio privati, dai tram, dai mezzi di trasporto fluviali, dalla stazione dei pullman Victoria Station e dalla cabinovia Emirates Air Line che sorvola il Tamigi.

Non è la prima volta che si sente parlare di iniziative del genere. Nel 2016 Tawain ha bloccato i passaggi televisivi delle pubblicità di junk food, dalle 17 alle 21, ogni giorno, sempre per combattere l’obesità in bambini e adolescenti. Nel 2014 invece due associazioni avevano portato all’Oms la richiesta di etichettare il cibo spazzatura con le stesse frasi shock dei pacchetti di sigarette per scoraggiarne il consumo, mentre nel 2017, durante la Summer Academy on Food Law and Policy di Bilbao, si era discusso di tassare il junk food come il tabacco.

Fonte: https://www.lifegate.it/persone/stile-di-vita/londra-vietata-la-pubblicita-di-junk-food-lungo-la-rete-dei-trasporti

https://www.lifegate.it/persone/stile-di-vita/londra-vietata-la-pubblicita-di-junk-food-lungo-la-rete-dei-trasporti
-
-

Altri articoli

FOOD & COMUNICAZIONE

Medici e genitori dalla parte dei più piccoli. Ci sono ricette, consigli degli esperti, articoli di approfondimento sul mangiare e vivere sano per crescere...

FOOD & COMUNICAZIONE

Occhi color cielo, sorriso che conquista e un percorso ricco di successi nel mondo della cucina: è il primo identikit della splendida figlia (acquisita)...

FOOD & COMUNICAZIONE

Gli chef Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli hanno selezionato i 20 componenti ufficiali della Masterclass, concorrenti per il titolo di MasterChef Italia....

FOOD & COMUNICAZIONE

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

FOOD & COMUNICAZIONE

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD E SOSTENIBILITÀ

Punti chiave del Food Sustainability Index Il Food Sustainability Index (FSI) 2021, sviluppato da The Economist Impact con Fondazione Barilla, analizza il nesso cibo-salute-ambiente...

FOOD & COMUNICAZIONE

Lo storico pastificio abruzzese torna sugli schermi delle principali emittenti nazionali e satellitari con la prime due puntate della sua “saga pubblicitaria”: protagonisti Claudia...

FOOD & COMUNICAZIONE

Benedetta Rossi, star del web e volto amatissimo di Food Network e Real Time si trasforma in “SUPER BENNY”  – prodotta da KidsMe, la Content Factory di De Agostini Editore, per Warner Bros. Discovery, la...

FOOD & COMUNICAZIONE

GRUVI è il nuovo gelato di Sammontana, uno stecco capace di interpretare in modo innovativo l’autentica tradizione del gelato all’italiana. Nasce da una scelta...

FOOD & COMUNICAZIONE

C’è un monastero in Sicilia dove si segue la regola di tramandare antichissime ricette. In prima tv su Food Network canale 33 arriva “LE...

FOOD & COMUNICAZIONE

All’infuriare delle polemiche su Renatino che, nello spot del Parmigiano Reggiano, è felice di non avere una vita e lavorare 365 giorni l’anno, l’attore...

FOOD & COMUNICAZIONE

Da domani, 14 gennaio, ogni venerdì, alle ore 21.30

-