Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

SOSTENIBILITÀ

Oleificio Zucchi: nasce il primo olio “Made Green in Italy”

Con l’obiettivo di valorizzare sul mercato i prodotti italiani con ottime prestazioni ambientali, promuovere modelli sostenibili di produzione e consumo, favorire scelte informate e consapevoli da parte dei cittadini, nella prospettiva di incentivare lo sviluppo del consumo sostenibile, nasce lo standard Made Green in Italy del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica. Lo schema nazionale volontario per la valutazione e la comunicazione dell’impronta ambientale dei prodotti, coniuga la misurazione degli impatti sull’ambiente di un prodotto o di un servizio nel suo intero ciclo di vita con la dimensione del “made in Italy”, legata alle eccellenze del sistema produttivo nazionale, tramite la metodologia europea PEF (Product Environmental Footprint), che consente di calcolare l’impronta ambientale misurando l’impatto del prodotto in ogni singola fase del ciclo di vita. Lo schema “Made Green in Italy” prevede la certificazione da parte di un organismo di certificazione accreditato a garanzia della competenza, della serietà e della robustezza della valutazione.

“Il riconoscimento “Made Green in Italy” per l’Oleificio Zucchi è un marchio di garanzia per i suoi prodotti ma anche una certificazione per i consumatori – dichiara il Ministrodell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto Fratin. Oggi si punta a cicli produttivi sempre più sostenibili, che uniscono il rispetto per l’ambiente e la valorizzazione delle eccellenze agroalimentari nazionali. Per attribuire questa certificazione si valutano le prestazioni ambientali di un prodotto, dall’approvvigionamento delle materie prime al fine vita, e si verifica se sono organizzate al fine di ridurre gli impatti ambientali. In un mercato sempre più agguerrito e globalizzato – prosegue il Ministro -, poter contare su un marchio come “Made Green in Italy”, che ha valore europeo, è la prova che Oleificio Zucchi guarda avanti per costruire un futuro aziendale sempre più sostenibile per accrescere la propria competitività su tutti i mercati nel segno della qualità italiana”.

L’olio EVO 100% Italiano Sostenibile Zucchi è un prodotto unico che racconta una storia fatta di qualità, sicurezza, benessere, abbraccia non solo la condivisione di valori di natura ambientale, economico e sociale, ma anche di tipo nutrizionale ed etica. Da anni Zucchi è impegnato nel garantire la sostenibilità del prodotto, prima attraverso la certificazione volontaria rilasciata da CSQA a fronte dello standard “Olio EVO Sostenibile” e ora, attraverso l’innovativa certificazione “Made Green in Italy”. Doppiamente certificato da CSQA, leader a livello nazionale nel settore agroalimentare e primo organismo di certificazione accreditato da ACCREDIA per il Made Green in Italy.

La sostenibilità rappresenta una delle sfide globali più importanti che la nostra società deve affrontare per poter garantire un futuro alle prossime generazioni – dichiara Alessia ZucchiAD di Oleificio Zucchi. – Ottenere questo importante riconoscimento dal Ministero dell’Ambiente è per noi motivo di grande orgoglio: come azienda olivicola siamo da tempo fortemente impegnati sul fronte dello sviluppo sostenibile del comparto e ci facciamo promotori di una crescita in termini di qualità della filiera”.

Rispetto per il lavoro, per l’ambiente e sostenibilità delle scelte in un’ottica di lungo periodo, sono i valori fondanti di Oleificio Zucchi che la portano oggi a celebrare un traguardo significativo nel panorama agroalimentare italiano: essere la prima azienda ad ottenere la certificazione Made Green in Italy dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, per il suo Olio Evo 100% Italiano Sostenibile. Un importante risultato per lo storico Oleificio cremonese, che da oltre 210 anni è sinonimo di valore e competenza nel settore olivicolo italiano.

Advertisement. Scroll to continue reading.

La sostenibilità rappresenta per il settore agroalimentare una vera sfida – dichiara Maria Chiara Ferrarese – Direttore Generale di CSQA – e la certificazione a fronte di schemi riconosciuti e promossi dal MASE consente di comunicare in modo robusto e trasparente la sostenibilità rendendo tangibile l’impegno dell’azienda. È importante inoltre lavorare affinché il consumatore possa apprezzare la distintività e il valore aggiunto di questi prodotti”.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

SOSTENIBILITÀ

Parmalat Educational, divisione di Parmalat e parte di Lactalis Italia ha decretato i vincitori del concorso didattico 2023/2024 “AVANZI CON GUSTO!” e, in occasione della fine dell’anno...

SOSTENIBILITÀ

Wonderful Pistachios&Almonds sta lanciando in questi giorni in Europa una nuova confezione in plastica riciclabile per la sua vasta gamma di prodotti a base...

SOSTENIBILITÀ

Too Good To Go, il più grande marketplace mondiale delle eccedenze alimentari, festeggia il primo anno di Box Dispensa, la soluzione nata per contrastare lo...

SOSTENIBILITÀ

Pam Panorama continua il suo impegno per la salvaguardia dell’ambiente: consapevole dell’importanza di proteggere il nostro pianeta per le generazioni future, la Storica Insegna...

SOSTENIBILITÀ

Un nuovo progetto di circolarità voluto e realizzato da Despar Nord (Aspiag Service S.r.l.), concessionaria dei marchi Despar, Eurospar e Interspar per il Triveneto,...

SOSTENIBILITÀ

Si rinnova anche quest’anno, l’appuntamento con l’European Innovation for Sustainability Summit (EIIS), giunto alla terza edizione, che si terrà a Palazzo Taverna a Roma, il...

-