Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

SOSTENIBILITÀ

8 marzo. Oddi Baglioni (Confagricoltura Donna): il fattore “d” è determinante per sicurezza alimentare e agricoltura sostenibile

Alessandra Oddi Baglioni
Alessandra Oddi Baglioni

Ridurre il divario di genere nell’accesso alle risorse produttive comporterebbe un aumento della produzione delle imprese agricole femminili del 20%-30%, con benefici per l’economia e l’intera popolazione (dati dell’OCSE). Considerando che nel 2050, secondo l’ONU, potremmo arrivare ad essere 10 miliardi sulla Terra, il contributo delle donne per la sicurezza alimentare è quanto mai fondamentale.

“Il cibo sano dipende da prodotti salubri e di qualità. Una priorità per le imprenditrici agricole, naturalmente inclini alla tutela della sicurezza alimentare. Confagricoltura Donna è da sempre impegnata a valorizzare il rapporto tra cibo e produzione, dove l’apporto femminile è in grado di fare la differenza”. Lo afferma la presidente, Alessandra Oddi Baglioni.

In Italia sono oltre 200mila le imprese agricole a trazione femminile, che rappresentano circa un terzo del totale. Molte tra le imprenditrici di Confagricoltura Donna sono under 35, due su tre hanno conseguito il diploma di laurea, e la tendenza generale è di coniugare tradizione e innovazione. Quest’anno l’Associazione pone l’accento sul legame profondo tra imprenditrici agricole e grandi chef attraverso un progetto itinerante di esaltazione delle eccellenze regionali, che verrà presentato in Parlamento.

“L’agricoltura, oltre ad essere un settore produttivo determinante per l’Italia, è uno dei comparti economici nel quale si registra il più alto tasso femminile, di imprenditrici smart, attente all’innovazione. Le aziende condotte da donne – conclude Oddi Baglioni – sono socialmente più responsabili, attente alla sostenibilità, con ampi margini di crescita e aprono la strada ad un futuro più inclusivo e resiliente. Il migliore augurio che si possa fare in occasione della Giornata della Donna è che ci si renda finalmente conto dell’apporto strategico del fattore D per il futuro della società”.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

AGRICOLTURA

Nomisma presenta una fotografia del settore agricolo all’interno del volume “Conoscere l’agricoltura” realizzato con Confagricoltura Brescia

AGRICOLTURA

«In un mondo in cui la gastronomia è posta in prima linea, troppo spesso si dimentica il cuore pulsante che c’è dietro ogni piatto:...

AGRICOLTURA

“Sono orgoglioso di ospitarvi nella sede dove è nata, nel 1965, Agriturist, da cui è stato declinato il fenomeno agrituristico in Italia. Oggi la...

AGRICOLTURA

“Grazie all’Italia e a Giorgia Meloni si torna a parlare di agricoltura ai massimi livelli. Con il documento strategico che ho presentato in Agrifish...

SOSTENIBILITÀ

L’agricoltura italiana può contribuire alla diminuzione dello spreco migliorando le tecniche di raccolta e di prima conservazione, ma poco può fare contro le avversità...

COMUNICAZIONE

“Si chiude un anno che deve farci riflettere: cambiamenti climatici e conflitti ci fanno capire che l’agricoltura è un settore strategico e che, come...

-
Advertisement