Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

SOSTENIBILITÀ

Ritter Sport inaugura il proprio parco solare: un ulteriore passo avanti nella transizione energetica per un cioccolato davvero buono per tutti

Alfred Ritter GmbH & Co. KG – produttrice delle quadrate tavolette Ritter Sport – conferma il suo impegno verso una sostenibilità sempre più concreta e tangibile con l’entrata in funzione di un proprio parco solare: un altro importante passo nella direzione della transizione energetica. Questo progetto, parte integrante di uno dei principali obiettivi di Ritter Sport “Ridurre invece di compensare”, mira a diminuire ulteriormente le emissioni di CO2 e contribuire in modo significativo alla lotta contro il cambiamento climatico.

Posizionato nel comune di Wenzenbach in Baviera su una vasta area di quattro ettari, il parco solare è composto da 7.383 moduli fotovoltaici. Ogni anno, questi moduli genereranno circa quattro milioni di kWh di energia solare verde, utili a produrre circa 120 milioni di tavolette di cioccolato. Insieme alle turbine eoliche, l’Azienda sarà così in grado di coprire più della metà del proprio fabbisogno elettrico con energia autoprodotta da fonti rinnovabili.

Un obiettivo ambizioso: ridurre del 42% le emissioni entro il 2030

Ritter Sport ha intrapreso la strada della neutralità climatica più di 20 anni fa, riducendo le emissioni di gas serra con attività mirate a lungo termine: dal 2002, Ritter Sport approvvigiona unicamente energia verde. La sede produttiva di Waldenbuch è dotata di un impianto fotovoltaico di cogenerazione in cui l’energia solare viene convertita in energia elettrica dai circa 1.000 pannelli fotovoltaici e, all’inizio dello scorso anno, ha elettrificato la sua logistica interna tra magazzino, sito di produzione e centro logistico e ora impiega camion alimentati dall’elettricità prodotta dall’impianto fotovoltaico posizionato nell’edificio che ospita il magazzino.

Inoltre, alla fine dello scorso anno, è entrata in funzione una turbina eolica a Münchberg, in Baviera, mentre una seconda è attualmente in costruzione: attraverso i due impianti eolici, Ritter Sport potrà contare su una potenza totale di circa 5,5 megawatt, l’equivalente di 150 milioni di tavolette.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Ora, il nuovo parco solare costituisce uno degli ultimi passi concreti mossi dall’Azienda per raggiungere gli ambiziosi obiettivi di sostenibilità prefissati.

Come annunciato qualche mese fa, infatti, Ritter Sport ha aderito alla Science Based Targets Initiative, impegnandosi a ridurre le proprie emissioni (Scope 1, 2 e 3) del 42% rispetto al 2021 entro il 2030.

Questo ambizioso obiettivo richiede un impegno concreto e azioni tangibili, con una particolare attenzione alla decarbonizzazione attraverso il passaggio a fonti energetiche rinnovabili.

Innovazione e sostenibilità nella creazione dell’area del parco solare

Tra le cose che rendono unico il progetto relativo al parco solare vi è l’approccio innovativo all’utilizzo dell’area. Gli impianti fotovoltaici sono stati installati a un’altezza di 80 cm per consentire il pascolo delle pecore, contribuendo così a un’ecologica e delicata gestione delle aree, oltre che a favorire la biodiversità, grazie alla piantumazione di specie autoctone come biancospino, sambuco e prugnolo.
“Come azienda a conduzione familiare, la nostra responsabilità è quella di preservare la nostra realtà per le generazioni future. Il nostro cioccolato è sempre al centro di tutto ciò che facciamo e la natura fornisce tutto ciò di cui abbiamo bisogno per la sua produzione. Pertanto, il nostro compito è preservare le risorse naturali del Pianeta e combattere attivamente il cambiamento climatico attraverso costanti iniziative. L’impegno profuso in questi ultimi anni nel settore energetico è un ulteriore passo avanti verso l’obiettivo di completa neutralità, al fine di produrre un cioccolato davvero buono sotto ogni punto di vista.” – commenta Thomas Straub, Amministratore Delegato Ritter Sport Italia.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

SOSTENIBILITÀ

Le nostre scelte quotidiane possono essere decisive per ristabilire una relazione sana tra le persone e il nostro pianeta. Per questo, in occasione della...

SOSTENIBILITÀ

Da vent’anni Pasta Dalla Costa collabora con Disney per un’esperienza di gusto dedicata ai più piccoli, portando la magia dei suoi personaggi nelle tavole delle famiglie...

SOSTENIBILITÀ

A un anno dal suo avvio “Waste 2 Value”, il progetto di economia circolare di Impronta Etica in collaborazione con Camst group, IGD Siiq, Coop Alleanza 3.0 e il Comune di...

SOSTENIBILITÀ

Olitalia, con il progetto “Esausto ma pieno di vita!”, aggiunge un nuovo tassello al suo piano di sostenibilità intraprendendo un percorso di comunicazione volto alla sensibilizzazione...

MERCATO & BUSINESS

La produzione mondiale di pasta oggi sfiora i 17 milioni di tonnellate e l’Italia è ancora prima al mondo nella classifica dei paesi produttori,...

SOSTENIBILITÀ

Too Good To Go, l’azienda a impatto sociale e il più grande marketplace al mondo per le eccedenze alimentari, festeggia il suo quinto anniversario in...

-
Advertisement