Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

TREND

La metà degli utenti TheFork ha diminuito il consumo di prodotti di origine animale

piatto vegetariano (foto da uff stampa TheFork)
piatto vegetariano (foto da uff stampa TheFork) (1)

TheFork supporta per il terzo anno consecutivo Veganuary, la challenge internazionale che invita tutti a provare una dieta veg nel primo mese dell’anno.

In occasione dell’evento, TheFork, che nel 2022 ha iniziato il suo percorso per ottenere la certificazione B-Corp e che con diverse iniziative ha abbracciato la causa della sostenibilità, ha sondato la familiarità dei propri utenti rispetto alla cucina plant-based.

Sono ancora pochi gli utenti che hanno uno stile alimentare quotidiano completamente o prevalentemente vegano (poco meno del 20%), ma quasi la metà degli intervistati ha ridotto nel corso del 2023 il proprio consumo di prodotti di origine animale.


“Negli ultimi anni sono stati fatti passi in avanti, ma in Italia siamo ancora indietro. Se trovare un primo vegetale è facile, sono rari i secondi piatti proteici a base di legumi. Ampliare la propria offerta e introdurre un menù completo di opzioni vegetali è una grande opportunità perché apre a una nuova fetta di clientela”, ha spiegato Claudio Pomo di Essere Animali, promotore del Veganuary.


In tal senso la figura del cuoco diventa protagonista ricoprendo “un ruolo importante che va preso con grande senso di responsabilità, per educare le persone ad un’alimentazione più sana e variegata, in cui valorizzare al meglio gli ingredienti vegetali, legumi, ortaggi e cereali integrali, e con la possibilità di far scoprire nuovi ingredienti e nuove ricette”, ha spiegato Franco Aliberti, chef che ha sposato la causa della sostenibilità diventando un vero e proprio influencer in questo ambito.
“Gli chef possono fare in modo che la cucina vegetale non venga percepita come triste e insipida, anche scegliendo opportunamente i nomi dei piatti vegani: è provato che dare nomi attraenti ai piatti e metterli in bella vista nei menù è uno dei modi più efficaci perché le persone li provino” ha aggiunto Pomo.

Advertisement. Scroll to continue reading.


E infatti: “l’offerta di ristoranti sta sicuramente crescendo, così come stanno crescendo le proposte vegane all’interno di ciascun locale. Il ruolo degli chef può sicuramente essere quello di preparare dei piatti per ogni portata – dall’ appetizer al dolce – che siano vegan” ha raccontato Maria Vittoria, dipendente di TheFork che lavora a stretto contatto con i ristoranti e che sta sperimentando Veganuary.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

TREND

Quante volte capita di uscire a cena con amici o con il proprio partner e ritrovarsi a scrollare i social, fotografare il piatto in...

TREND

San Valentino, la festa degli innamorati si avvicina e con la sua buona dose di amore e romanticismo, ci offre un’opportunità speciale per celebrare...

HORECA

Non tramonta l’appeal della cucina asiatica in Italia. Almeno a giudicare dai dati sulle nuove apertura di ristoranti, dai più classici cinesi e giapponesi,...

HORECA

Trovare il ristorante perfetto per qualsiasi occasione è sempre una sfida, per questo TheFork, app numero uno per scoprire e prenotare ristoranti online, rinnova...

DIGITAL, E-COMMERCE, AI, NFT

Per oltre 15 anni, TheFork ha utilizzato la tecnologia del digitale per unire le persone nella vita reale, mettendo in connessione milioni di clienti...

HORECA

Dicembre è certamente uno dei mesi più ricchi e densi di momenti di socialità. Un periodo in cui la voglia di stare insieme si...

-