Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

COMUNICAZIONE

Debutta a Milano “Aperitivo Festival” e nel 2025 arriva il Fuorisalone dedicato all’aperitivo in occasione di Tuttofood

Federico Gordini: “Siamo lieti di ufficializzare la partnership con Cibus e Tuttofood”.

Si è tenuta questa mattina a Milano la conferenza stampa inaugurale di Aperitivo Festival, la manifestazione che si svolge dal 26 al 28 maggio a Milano nel Tortona Savona District, curata da MWW Group, nata come estensione del World Aperitivo Day di cui oggi si celebra la ricorrenza. Tanti gli appuntamenti in programma che coinvolgono le eccellenze e i professionisti dell’enogastronomia per celebrare il rito più amato dagli italiani.

Il programma di Aperitivo Festival

Programma-Aperitivo-Festival-2023

“È passato un anno dalla prima edizione del World Aperitivo Day in cui abbiamo presentato il nostro Manifesto dell’Aperitivo. Avevamo promesso di dare vita a un’occasione a livello nazionale e lo è diventata grazie al coinvolgimento di centinaia di locali in tutta Italia, dei mercati Coldiretti e dei tanti supermercati Carrefour che permettono a milioni di italiani di celebrare questa giornata. Con questa seconda edizione celebriamo anche la nascita di Aperitivo Festival, che diventa il momento centrale per valorizzare questo rito dandogli l’importanza che merita dal punto di vista esperienziale e culturale.” – dichiara Federico Gordini, presidente di MWW Group.

Nel 2025 arriva il Fuorisalone di Tuttofood

“A seguito dell’accordo di fine marzo che ci ha portato a una collaborazione con Fiera Milano e, quindi, alla futura gestione di Tuttofood armonizzata a Cibus. – dichiara Antonio Cellie, CEO di Fiere di Parma – Oggi le fiere di Milano e Parma sono parte di un’unica, grande piattaforma, destinata nel medio termine ad assumere un ruolo centrale e strategico, a livello internazionale, nel settore fieristico dedicato al Food & Beverage. In quest’ottica, l’Aperitivo Festival rappresenta per noi il nucleo del futuro Fuorisalone di Tuttofood, nonché una rappresentazione del Fuori Casa quale vetrina ideale per le nostre produzioni”. “Dopo Parma, quindi – conclude Cellie – anche Milano sarà un punto di snodo fondamentale per l’internazionalizzazione delle nostre filiere alimentari e sono certo che la ricettività della capitale lombarda permetterà di costruire nel 2025 un edizione di Tuttofood ricca di eventi collaterali, concepiti in totale osmosi con la città, le sue tendenze, la sua contemporaneità”.

La ricerca CGA by NIQ “Gli italiani e il rito dell’aperitivo”

Aperitivo-Festival_-CGA-by-NIQ-_Daniela-Cardaciotto_compressed

Advertisement. Scroll to continue reading.

“L’aperitivo si conferma un momento a cui gli Italiani di tutte le età sono molto affezionati, infatti per il 75% di loro è una tradizione irrinunciabile. La ricerca di CGA by NIQ illustrata nel corso di Aperitivo Festival evidenzia come i consumatori del Bel Paese siano dei veri e propri “Aperitivo Lovers” e le bevande che preferiscono spaziano da drink e cocktail, ai vini. Il bar è il luogo d’incontro prediletto per questo rito e i bartender sono figure chiave nel consigliare i clienti. Tutti questi aspetti confermano l’esperienza dell’aperitivo come momento privilegiato di consumo e allo stesso tempo ne sottolineano l’importanza per le strategie di business degli operatori del settore” – commenta Daniela Cardaciotto, On Premise Sales Leader Italia di CGA by NIQ.

Christophe Rabatel, Carlo Mangini e Aldo Cursano

“Dopo un periodo difficile segnato dalla pandemia, l’importanza del momento dell’aperitivo e il ritorno alla convivialità hanno acquisito un significato ancora più profondo” – ha dichiarato Aldo Cursano, Vice Presidente Vicario FIPE-Confcommercio -. “L’aperitivo, infatti, è un momento speciale, un’occasione in cui possiamo stare insieme e godere della reciproca compagnia. È un’opportunità per staccare la spina dalla frenesia della vita quotidiana, per dimenticare i problemi e immergersi in conversazioni piacevoli”.
“Inoltre – ha continuato Cursano – credo che l’aperitivo rappresenti una promessa di normalità, di un futuro in cui possiamo ancora riunirci e vivere la vita pienamente. Come FIPE ci impegniamo con determinazione per supportare e tutelare bar e ristoranti, luoghi che, soprattutto nel post-pandemia, hanno dimostrato la loro importanza, offrendo un ambiente sicuro e accogliente per riaccendere il senso di comunità che tanto desideravamo rivivere”.

“Il rito dell’aperitivo – afferma Paolo Carra, Vice Presidente di Coldiretti Lombardia – non rappresenta solo un momento di aggregazione e convivialità, ma è anche un’opportunità per promuovere la conoscenza del patrimonio enogastronomico italiano, valorizzando i prodotti tipici dei nostri territori, in un Paese come l’Italia che può contare su un tesoro fatto di 319 specialità Dop/Igp/Stg riconosciute, 526 vini Dop/Igp e oltre 5mila prodotti alimentari tradizionali”.

Andrea Berton, Federico Gordini, Carlo Cracco, Aldo Cursano, Daniel Canzian

“La partecipazione di Carrefour Italia ad Aperitivo Festival risponde alla volontà di combinare la nostra esperienza internazionale e la nostra conoscenza del territorio italiano con la dinamicità e la freschezza che caratterizzano l’evento che celebra l’Aperitivo, un momento di consumo nato in Italia e indissolubilmente legato alle eccellenze di questo Paese.” – ha dichiarato Christophe Rabatel, CEO di Carrefour Italia -. “Come Carrefour, infatti, ci impegniamo quotidianamente per accompagnare i nostri consumatori alla scoperta delle eccellenze italiane. Ed è proprio per questo motivo che quest’anno, tra le nostre iniziative, abbiamo deciso di lanciare anche uno speciale “AperiBook”, uno strumento digitale e di facile fruizione, per guidare consumatori ed appassionati alla scoperta del perfetto aperitivo fatto in casa.”

“C’è un Parmigiano Reggiano per tutti i gusti e per tutte le occasioni. E non parliamo solo di stagionature, ma anche di razze: ci sono la vacca bianca modenese, la rossa reggiana, la bruna e la frisona italiana. Così come esistono prodotti ‘certificati’ che vanno incontro alle esigenze più diverse: dal prodotto di Montagna, al biologico, dal Kosher all’Halal. Il Parmigiano è un formaggio che non dovrebbe mai mancare nel classico aperitivo italiano. Le stagionature più giovani (12-19 mesi) si caratterizzano per sentori delicati di latte fresco, yogurt, burro e sono ottime per un pairing con le bollicine o con vini fermi non troppo corposi. Si abbinano perfettamente anche a cocktail non troppo alcolici. Quelle più importanti, anche oltre i 36 mesi, possono accompagnare vini e distillati da meditazione” – afferma Carlo Mangini, direttore marketing del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano.

“Per il secondo anno ICE, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, abbraccia il progetto”, afferma Michela Petti, Ufficio Agroalimentare e Vini ICE. “L’aperitivo è un rituale importante che prevede un abbinamento tra eccellenze food & beverage, un racconto della storia del nostro territorio. Con questa iniziativa vogliamo far scoprire ai nostri ospiti, 15 esperti mixologist selezionati dalla rete internazionale di ICE-Agenzia, il vero aperitivo italiano e tutto ciò che racchiude questa importante tradizione. Ci auguriamo che quando faranno rientro a casa possano diventare ambasciatori dell’italianità”.

La manifestazione apre oggi al pubblico a partire dalle 17:00, i biglietti sono acquistabili tramite la piattaforma di ticketing Fever al costo di 35 euro: http://bitly.ws/ErkJ.

Parte del ricavato dei biglietti sarà devoluto a sostegno della Protezione Civile dell’Emilia Romagna, impegnata ad arginare l’emergenza sanitaria che ha colpito negli ultimi giorni la regione. Un segnale tangibile per contribuire ad aiutare le tante famiglie e imprese del territorio tragicamente colpite dall’alluvione.

Nel corso della conferenza di presentazione del Festival ha avuto luogo, in collaborazione con Fipe-Confcommercio, la premiazione dello storico Bar Basso, nella figura di Maurizio Stocchetto. Il riconoscimento ha dato ufficialmente il via alla prima edizione del World Aperitivo Award, che ogni anno attribuirà un riconoscimento ai bar che hanno fatto la storia dell’aperitivo italiano.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

COMUNICAZIONE

In occasione del lancio dell’ultimo prodotto della sua Nuova Era, Tassoni presenta il concorso a premi “Vinci il nuovo Bitter del Lago Tassoni ogni...

COMUNICAZIONE

Cresce la collaborazione con la nota food influencer, che per il 2024 continuerà a proporre ricette con i prodotti del brand sui suoi canali social...

COMUNICAZIONE

Nostromo torna protagonista all’interno dei punti vendita con il progetto “Esperienze di Gusto”, affidandosi nuovamente alle grandi competenze di BBoard Com, già partner del brand negli ultimi anni....

COMUNICAZIONE

Un doppio incarico ottenuto a seguito di una gara con esito positivo per ATC – All Things Communicate. Un’attività per la GDO che ha...

COMUNICAZIONE

Nuova acquisizione nell’ambito della ristorazione per l’agenzia milanese LE VAN KIM diretta da Elizabeth Le Van Kim, che dal mese di giugno si occuperà...

COMUNICAZIONE

Iper La grande i, una delle più importanti realtà nel panorama nazionale della Grande Distribuzione Organizzata, lancia il nuovo e avvincente concorso “Vinci con noi” con protagonisti...

-