Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

COMUNICAZIONE

Il Cacciatore Italiano si affida allo chef bergamasco e volto tv Andrea Mainardi

Un intero menù dedicato ad uno dei salami DOP più consumati d’Italia: il Cacciatore Italiano. La firma è dello chef bergamasco Andrea Mainardi, noto volto televisivo: si è fatto notare sia sulle reti Rai, alla “La Prova del Cuoco” e “Detto Fatto”, sia su quelle Mediaset, all’interno del programma “Cotto e Mangiato”, fino alla partecipazione al Grande Fratello Vip.

Ex allievo di Gualtiero Marchesi, ora titolare – ed executive chef – del primo ristorante ad avere un solo tavolo, Mainardi ha ideato un percorso di degustazione ideale per un’apericena all’aperto, per inaugurare la bella stagione: protagonista il Cacciatore Italiano DOP, declinato in tre finger food e un risotto.

Ma andiamo a scoprire il menù creato da Andrea Mainardi:

Per iniziare, tre finger food da gustare in un boccone: i primi due si ispirano ai sapori tipici del Bel Paese – Lazio il primo, Piemonte e Lombardia il secondo – mentre con il terzo strizza l’occhio all’esotico, con un piatto che dalle Hawaii è entrato a gamba tesa nelle nostre abitudini alimentari:

Advertisement. Scroll to continue reading.

Uovo alla carbonara con Cacciatore Italiano DOP
Bacio di dama salato, gorgonzola e Cacciatore Italiano
Mini poke al Cacciatore Italiano, edamame, pomodorini confit e salsa di soia al caramello
Per poi passare alla portata principale, che si lega totalmente ad una tradizione che attraversa l’Italia intera: Risotto mantecato ai formaggi dolci e Cacciatore Italiano DOP.

Per concludere, un dolce innovativo e fresco: un Gelato all’azoto liquido.

“Nella mia tradizione, nella mia famiglia, il salame è stato un “sempre presente” – spiega lo chef Andrea Mainardi – ricordo in una gita: i Salamini Italiani alla Cacciatora DOP, un tagliere, un coltello, una coperta nel prato…ed era magia. La stessa magia che ho messo nei miei piatti – sottolinea – cercando di esaltarne al massimo le caratteristiche anche con abbinamenti inusuali. Un’esperienza a 360 gradi dove olfatto e gusto sono in pole position”.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

-