Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

COMUNICAZIONE

Con ‘Make Your Wine’ di Cantina Urbana tutti possono creare il proprio vino, privati, aziende, ristoratori


“Quello che facciamo è semplice, si fa in tutte le cantine e si chiama assemblaggio”

Cantina Urbana, la prima realtà produttiva italiana aperta in un contesto metropolitano, lancia un nuovo servizio per dare a tutti, milanesi e non, la possibilità di creare il proprio vino personalizzato. L’idea dell’azienda è sempre stata quella di avvicinare il grande pubblico al mondo del vino, portando in città tutte le fasi di produzione, eccetto quelle fatte in vigna, visto che la coltivazione delle uve viene affidata a piccoli e fidati vignerons sparsi in tutto lo Stivale. Oggi con Make Your Wine punta ad andare addirittura oltre, coinvolgendo attivamente i propri clienti nella produzione: i privati potranno regalarsi una piccola produzione di bottiglie attraverso un’esperienza in cantina o un kit e lo stesso potranno fare le aziende in cerca di gift originali e brandizzati, mentre i professionisti della ristorazione potranno offrire ai propri clienti un vino esclusivo a livello di gusto.  “Fare il vino è un’esperienza meravigliosa, magica, e ho voluto condividerla con tutti – racconta Michele Rimpici, founder e anima di Cantina Urbana® – Siamo pronti a lanciare Make your Wine, un’esperienza divertente per coinvolgere le persone nella creazione del loro vino esclusivo, non solo nell’etichetta, ma anche nel gusto.Quello che facciamo è semplice, si fa in tutte le cantine e si chiama assemblaggio. Lo si fa per esempio ogni qual volta si miscelano vini prodotti con vitigni diversi o realizzati con lo stesso vitigno, ma provenienti da vigneti diversi. In Cantina Urbana®, una volta finite le fermentazioni, quando il mosto d’uva diventa vino, otteniamo delle basi che affiniamo in acciaio, anfore o barrique. A questo punto procediamo con i blend dei vari vasi vinari per creare il vino finale con il gusto che vogliamo. Oggi questa esperienza l’abbiamo resa accessibile a tutti!”

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

-