Amaro Montenegro nasce nel 1885 a Bologna dal genio ribelle del giovane e appassionato erborista Stanislao Cobianchi, che intitolò la sua creazione alla principessa del Montenegro, Elena, futura regina d’Italia. Già Gabriele d’Annunzio, ai tempi, ne tessé le lodi definendolo liquore delle virtu di: oggi, Amaro Montenegro è uno dei liquori più amati dagli italiani.

Le 40 erbe aromatiche, provenienti da 4 continenti, sapientemente selezionate, estratte e miscelate lo rendono unico e inimitabile. La ricetta di Amaro Montenegro, fedele all’ originale, è tuttora segreta e viene gelosamente tramandata.

Un amaro unico grazie alle sue 7 note. Dalla bollitura, macerazione e distillazione, svolte rispettando un metodo artigianale, si ottengono 6 note aromatiche alle quali si aggiunge “il premio”: la settima nota che suggella la perfetta sinfonia degli aromi.

Il colore ambrato, il suo aroma complesso e il gusto piacevolmente equilibrato tra note dolci e amare, rendono Amaro Montenegro così versatile da essere apprezzato dopo i pasti, liscio o con ghiaccio, o come ingrediente ideale per rivisitare cocktail classici e proporre mix innovativi.

Un Amaro dalla forte personalità, espressa anche nella bottiglia, unica e inimitabile che, pur rinnovandosi negli anni, mantiene sempre lo stesso carattere distintivo: Amaro Montenegro ha scelto di dedicare ai suoi estimatori la nuova confezione regalo realizzata in esclusiva per il periodo natalizio.

Un astuccio elegante che, per la prima volta, consentirà di vivere un’esperienza unica attraverso la tecnologia: inquadrando con lo smartphone il QR code sarà possibile effettuare un’immersione a 360° nel mondo di Amaro Montenegro attraverso contenuti esclusivi in realtà aumentata.