“I francesi sono capaci di grandi idee di comunicazione. Quindi alla vista alla gag-spot della “pizza Corona”, trasmesso ieri su un canale televisivo francese- nella quale un vecchio e sporco pizzaiolo italiano tossisce e sputa un qualcosa di molto vicino ad una escargot verde sulla pizza- “trovo più che altro imbarazzo per tutti i nostri bravi colleghi creativi, autori e  pubblicitari transalpini che invece con professionalità e serietà conducono ogni giorno il loro lavoro” questo il lapidario commento di Vicky Gitto presidente di ADCI Art Directors Club Italiano, la principale associazione di creativi e pubblicitari italiani. Cui si allinea anche IAA International Advertising Association, l’associzione dei pubblicitari internazionali presente in 56 paesi tra cui l’Italia

La gag andata in onda durante la trasmissione Groland su Canal+, uno dei principali media francesi e mondiali, “e purtroppo come le cose più becere– commenta Stella Romagnoli direttore generale di IAA International Advertising Association – si sta propagando sul web denota invece lato di chi l’ha concepito, anche solo come siparietto,  una assoluta deficienza creativa e realizzativa. Di fatto non fa ridere. O forse avrà fatto ridere qualche populista francese. Ma in genere lascia sbigottiti”.

Imbarazzo invece sarebbe opportuno da parte dell’editore Canal+/Vivendi, (peraltro protagonista di una lunga litigation con Mediaset- ndr), che al momento ancora non si è espresso ma dal quale ci si aspetterebbe, quantomeno un post di scuse Se non un po’ di “quarantena professionale” per il responsabile del programma e l’autore della gag” conclude Stella Romagnoli di IAA.