Con In Cibum Lab, il nuovo laboratorio di innovazione, prende forma la prima collaborazione del Gruppo D’Amico che ha da poco annunciato una partnership con In Cibum – Suola di Alta Formazione Gastronomica.

Sarà presentato il 28 febbraio 2020 nella sede della Scuola, In Cibum Lab è il primo hub del food tech e si contraddistingue per offrire a giovani e aspiranti imprenditori del settore Food un sostegno a 360°. È in agenda una start up competition, vera e propria competizione tra i partecipanti con un progetto imprenditoriale, dove le start up vincitrici, valutate positivamente da un comitato tecnico, avranno accesso a Io Ci Credo – Excellent Food Program, un esclusivo programma di accelerazione e formazione che consentirà loro di realizzare un format innovativo e di acquisire competenze imprenditoriali.

Il comitato tecnico che valuterà il potenziale delle start up è formato da esperti del settore, tra cui Sabato D’Amicoamministratore delegato del Gruppo D’Amico. L’Azienda, da sempre attenta a progetti volti alla valorizzazione del talento dei giovani e delle loro capacità, partecipa con entusiasmo a questa iniziativa per aspiranti imprenditori.

D’Amico sarà coinvolta attivamente in diversi momenti. Verranno svolti alcuni interventi formativi, in cui l’Azienda presenzierà direttamente e terrà alcune lezioni incentrate sull’eccellenza e la qualità del Gruppo nel settore Ho.Re.Ca.

È altresì prevista la realizzazione di un evento dedicato a professionisti del settore in cui verranno presentati, esaltati e utilizzati, tramite ricette diverse, i prodotti Robo, storico marchio con il quale D’Amico ha rafforzato il proprio presidio nei canali del Food Service, confermandosi tra maggiori player del settore.

“Crediamo molto nel progetto di In Cibum Lab”, dichiara Sabato D’Amico, amministratore delegato di D’Amico. “Crescita, collaborazione e opportunità sono gli skills che il Gruppo D’Amico condivide da sempre realizzando e partecipando attivamente ad iniziative che valorizzano il talento dei giovani in diversi settori legati al mondo dell’arte, cultura, design, sport e naturalmente food”.