Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

Food Affairs

Gli italiani e il caffé: pesa per il 9% della spesa beverage, un italiano su 2 lo preferisce in cialde o capsule. Studio di Supermercato24

 Tra le più antiche bevande al mondo – corto, lungo, moca, espresso, americano, macchiato, caldo, freddo o shakerato – il caffè mette d’accordo proprio tutti ed è una delle passioni che più accomuna gli italiani.

In occasione della Giornata Internazionale del caffèSupermercato24 – il player italiano della spesa online con consegna in giornata, anche entro un’ora – ha analizzato i propri dati per delineare le abitudini di consumo degli abitanti del Bel Paese rispetto a questa famosa bevanda.

Come evidenziano i dati di Supermercato24, questo energizzante naturale è tra le bevande che non possono mancare nel carrello degli italiani: nell’ultimo anno, infatti, l’acquisto di caffè ha pesato il 9% sull’intera categoria bevande e il 2% sulla spesa complessiva registrata dalla piattaforma.

La primavera e l’autunno sono le due stagioni in cui si concentrano i picchi più alti di acquisto di caffè nello Stivale. In particolare, aprile, settembre, ottobre e novembre sono i mesi in cui gli italiani fanno maggiore provvista di questa inestimabile fonte di energia.

Trieste è la città italiana dove si è acquistato più caffè nell’ultimo anno


Guardando i dati relativi all’incidenza dell’acquisto di caffè sulla spesa totale effettuata in una data provincia, tramite sito web o app, nell’ultimo anno la città italiana dove si è acquistato più caffè è Trieste (1,8% della spesa totale annuale), seguita da Mantova e Pisa (1,6% per entrambe). Gli abitanti della Capitale, invece, sono quelli che in Italia hanno acquistato meno caffè negli ultimi 12 mesi.

In fatto di comodità e praticità gli italiani non hanno dubbi: cialde e capsule sono le soluzioni più popolari della Penisola, quasi 1 italiano su 2 (45%) le preferisce ai formati più tradizionali. Il 39% dei connazionali sceglie invece il caffè macinato, mentre l’8% opta per una tazza di caffè solubile e il 6% lo preferisce in grani.

Il caffè preferito: arabico e robusto, meglio se originario del Brasile o del Perù

Gli abitanti dello Stivale, da veri intenditori, amano i gusti forti e decisi, soprattutto in fatto di caffè. Arabica e Robusta sono le varietà più popolari tra gli italiani, che, fatta eccezione per il ginseng, ancora molto apprezzato, ad aromi ed essenze esotiche preferiscono un caffè classico e cremoso per accompagnare le loro giornate.

Gli italiani prestano molta attenzione anche al paese di origine del caffè, la maggior parte preferisce il sapore intenso e stuzzicante di quello brasiliano e il gusto più cioccolatoso di quello peruviano, tra i migliori al mondo.

“In occasione della Giornata Internazionale del Caffè, abbiamo voluto celebrare a nostro modo la bevanda culto di tutti gli italiani, analizzando le abitudini di consumo dei nostri clienti e le loro preferenze”, ha dichiarato Federico Sargenti, CEO di Supermercato24. “Per noi, infatti, i dati sono fondamentali per sapere cosa cercano e vogliono i consumatori e, insieme ai nostri partner, lavorare per migliorare continuamente il nostro servizio e garantire un’esperienza d’acquisto online, che, da sito come da app, sia sempre più innovativa ed efficace”.

-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

COMUNICAZIONE FOOD

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD BUSINESS

Fico Eataly World, il parco tematico del cibo italiano, ha riaperto in una versione rinnovata e, secondo una ricerca turistica di questi giorni, si...

COMUNICAZIONE FOOD

L’amaro più amato sale nuovamente sul podio confermando la sua posizione di leader per buyer, category e direttori acquisti della GDO Vecchio Amaro del...

-