C’è un film tra quelli presentati al Giffoni Film Festival 2019 che potrà per sempre vantarsi di avere ricevuto un premio firmato da un grande capolavoro della tradizione alimentare italiana. E’ lo Special Award destinato al “film più tenace” che il Consorzio di Tutela dalla Pasta di Gragnano IGP ha voluto mettere in palio all’ultima edizione del Giffoni, per una storia che esalta proprio la “tenacia”, come quella che deve avere una buona pasta per mantenere il suo sapore durante le difficili “prove di cottura” a cui è sottoposta.

La Giuria del celebre Festival Cinematografico ha scelto per questo riconoscimento “Romy’s Salon” presentato nella sezione “Elements +10” dalla regista olandese Mischa Kamp. A consegnarle il premio il 26 luglio a Giffoni è stata la Presidente del Consorzio Aurora Casillo spiegandone così le motivazioni: «Per la capacità della protagonista di non arrendersi di fronte agli imprevisti, per la sensibilità nell’adattarsi alle problematiche della convivenza quotidiana, per la tenacia nel mettere l’amore al di sopra di ogni difficoltà».

«Questa è una storia semplice, ma meravigliosamente familiare e universale per grandi e piccini – dice la regista – attraverso gli occhi di una bambina coraggiosa assistiamo all’incredibile impatto che l’Alzheimer di sua nonna ha sull’intera famiglia. Alla fine, Romy scopre che nulla rimane sempre uguale. Ma a causa della nuova situazione con l’Alzheimer della nonna, i genitori di Romy si parlano di nuovo e i personaggi imparano a comprendersi meglio. E questo a Romy sembra una vittoria: i suoi genitori, alla fine del film, le prestano più attenzione. E conosce davvero sua nonna, con cui condivide molti momenti allegri e speciali».