Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

TREND

Natale 2022: il 68% degli italiani quest’anno pianifica una riduzione del budget con una spesa massima di 30 euro. C’è attenzione alle promozioni

Skeepers ha lanciato una survey tramite il loro software Recensioni Verificate tra quasi 6.000 consumatori per capire i cambiamenti nel comportamento d’acquisto degli italiani nel periodo natalizio

 Skeepers, leader europeo del customer engagement, ha condotto una survey tra i consumatori che hanno recentemente inviato una recensione tramite la loro soluzione per la raccolta e gestione delle recensioni: Recensioni Verificate. L’obiettivo: comprendere e anticipare i comportamenti di acquisto degli italiani durante il periodo natalizio. I risultati della survey condotta a dicembre 2022 coinvolgono quasi 6.000 consumatori.

Il periodo storico attuale sta mettendo a dura prova gli italiani che vedono un rialzo generale dei prezzi derivato dal periodo di forte inflazione, che si ripercuote in tutti i settori: dai beni di consumo ai costi di spese fisse, come rincari delle bollette di elettricità e gas. Le stime di Confcommercio parlano chiaro: quest’anno la spesa media dedicata ai regali di Natale per famiglia cala a 157 euro, rispetto ai 169 dell’anno precedente.

Più della metà degli italiani ridurrà le spese per l’acquisto dei regali di Natale

La crisi attuale, che ha visto un generale aumento dei prezzi, costringerà gli italiani a fare più economia per i regali di Natale: il 68% degli italiani, infatti, quest’anno ha pianificato di ridurre il budget per gli acquisti natalizi. Di questi, più di due terzi (76%) presterà più attenzione all’importo da spendere, invece che al numero di regali da acquistare (24%).

La spesa media che i consumatori del Bel Paese prevedono di spendere, infatti, si aggira tra gli 11 e i 30 euro a persona (36%). Il 23% ha, invece, deciso di preventivare un budget tra 31 e i 50 euro e solamente il 17% è disposto a spendere più di 70 euro per i regali di Natale. D’altra parte, solo circa 1 italiano su 10 (7%) è disposto a comprare regali di seconda mano: di questi, gli italiani che decidono di affidarsi a negozi vintage e second hand per i propri acquisti lo faranno sia per ragioni di budget (41%) sia per ragioni di responsabilità personale verso l’ambiente (59%).

Attenzione alle promozioni

Analizzando tutto il campione della ricerca condotta da Recensioni Verificate by Skeepers, più della metà degli italiani (67%) ha deciso di affidarsi alle promozioni e ai saldi per procedere all’acquisto dei regali, favorendo in particolar modo la Peak Season. Non è un caso questo: secondo i dati dell’Osservatorio eCommerce B2c, infatti, tra il Black Friday e Cyber Monday 2022, si stima che gli italiani abbiano speso per i loro acquisti online circa 2 miliardi di euro. Dall’altra parte, lo scenario attuale ha influenzato la tendenza di shopping a causa dell’inflazione e il ritorno a pieno regime dei negozi fisici: gli acquisti online tra il 25 e il 28 novembre sono cresciuti solo del +8% rispetto al 2021.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Online o nei negozi fisici: gli italiani preferiscono la qualità dei servizi in store

Secondo il campione analizzato da Recensioni Verificate by Skeepers, poco più di un italiano su due (53%) preferisce acquistare i propri regali di Natale in negozio. Le ragioni di questa nuova tendenza d’acquisto risiedono prevalentemente nella qualità dei servizi che uno store fisico garantisce (56%). A favorire gli acquisti in negozio anche i tempi di consegna (39%) e prezzi più abbordabili, garantiti da una maggiore probabilità di avere accesso a promozioni varie (34%).

Le vendite online hanno raggiunto anche in Italia un livello di sviluppo importante. Ma come possiamo essere sicuri della qualità dei prodotti che vogliamo acquistare, se non li tocchiamo con mano? Se non abbiamo davanti a noi un esperto che possa rispondere alle nostre domande?

“È qui che le recensioni online giocano un ruolo fondamentale, in quanto testimonianze di persone che già hanno comprato su quell’eCommerce, quel determinato prodotto e che hanno parlato di qualità, performance e caratteristiche (a volte lasciando anche qualche fotografia). Il tasso di lettura delle recensioni negli ultimi anni è sempre sopra al 90% e se questo dato rimane invariato, significa che è importante inserire il servizio sul proprio shop online. Noi di Skeepers ci riteniamo un player di massima fiducia con la nostra soluzione di Recensioni Verificate, perché ogni anno ci impegniamo a far evolvere il processo della gestione delle recensioni in parallelo alle novità imposte dalla normativa europea, per garantire trasparenza.”  afferma Sabrina Agasucci, Senior Account Executive di Skeepers Italia.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

-