Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

COMUNICAZIONE

Amarone della Valpolicella: storia e abbinamenti consigliati

Uno dei vini più famosi della Valpolicella è sicuramente l’Amarone, nome dovuto al suo gusto particolarmente corposo, secco ed amaro. Si tratta di un vino rosso ideale per essere accostato a piatti corposi ed invernali, come carni rosse o formaggi stagionati. Vediamo insieme qualche approfondimento in più su questo famoso vino.

Storia dell’Amarone

La nascita dell’Amarone risale circa al 1936, dopo che il capo della Cantina Sociale Valpolicella, Adelino Lucchese, scordò una botte di Recioto per diverso tempo. Una volta riaperta questa botte il vino, che aveva fermentato molto più del solito, non aveva più le caratteristiche del Recioto ma aveva perso la sua dolcezza, lasciando spazio a un delizioso profumo e a un piacevole gusto amaro, da cui ha preso il suo nome.

Di teorie sulle sue origini ce ne sono diverse: alcuni pensano che la sua scoperta sia dovuta a un inverno più caldo del solito, che ha alterato la fermentazione del vino, altri ancora ritengono che la sua nascita sia di molto antecedente alla leggenda del capocantina distratto, ma che già si bevesse questo tipo di vino più amaro prodotto in Valpolicella già ai tempi di Catullo. In ogni caso, la distribuzione ufficiale dell’Amarone sul mercato è avvenuta agli inizi del ‘900, ottenendo nel 1968 il riconoscimento della DOC e nel 2010 quello della DOCG.

Come abbinare l’Amarone

Per capire a cosa poter abbinare un vino come l’Amarone della Valpolicella bisogna prima comprendere le sue caratteristiche. Si tratta di un vino rosso, dal corpo deciso, asciutto ma allo stesso tempo pieno e dai tannini morbidi. È tra i vini che può invecchiare di più in assoluto, arrivando anche ai vent’anni. Quando lo si beve si possono sentire delle note di liquirizia e spezie con un retrogusto di vaniglia e frutti rossi. Detto ciò, i cibi a cui può essere abbinato sono sicuramente quelli più autunnali e invernali. Perfetto come accompagnamento per la carne rossa, formaggi stagionati, brasato, carni alla griglia e spezzatino. Viene usato anche per preparare il risotto all’Amarone, ma anche come abbinamento per cioccolato e dolci al caffè.

Trovare le migliori bottiglie e cantine di produzione, inoltre, oggi è molto più semplice e immediato: basta consultare enoteche online come Bernabei, per esempio, che propone un’ampissima selezione di etichette di Amarone della Valpolicella a ottimi prezzi, e consegna in tempi velocissimi (in giornata su Roma, entro 24/48 ore nel resto d’Italia).

Advertisement. Scroll to continue reading.

Grazie alla sua complessità di sapori, alla ricchezza e alla sua storia, l’Amarone continua a essere una scelta molto popolare tra gli intenditori del vino. Ora più che mai, il vino amarone trova sempre maggiore attenzione e apprezzamento a livello internazionale, grazie all’impegno dei produttori e alla costante ricerca di metodi per migliorare la qualità del prodotto.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

-