Breaking
Gio. Lug 25th, 2024

Raspini, azienda a conduzione familiare, a da sempre un forte legame con il territorio su cui è nata, tanto da aver sviluppato l’attuale stabilimento attorno alla cascina che l’ha vista nascere.

Legame che si rafforza con il supporto che l’azienda ha deciso di dare al Consorzio Turistico Pinerolese e Valli. Un affiancamento che è comunione di obiettivi e intenti e si realizza anche tramite la condivisione di alcune iniziative.

Nella mattinata del 18 novembre, a Cantalupa, si è svolto un importante convegno dal titolo “Alimentiamo lo Sport per un territorio vincente”, organizzato dal Consorzio, moderato dal giornalista Mediaset Beppe Gandolfo affiancato dalla nutrizionista Gigliola Braga, l’evento è stato molto partecipato e occasione di confronto e di approfondimento su argomenti riguardanti la giusta alimentazione in ambito sportivo. Sul palco hanno portato la loro esperienza grandi campioni, che rappresentano eccellenze dello sport mondiale, come Simone medagli d’oro olimpico Gonin del Curling Pinerolo, Valentina Zago Capitano del Volley femminile A1 Pinerolo, Filippo Salvai Capitano dell’Hockey Valpellice Bulldogs, Alberto Rosso Guida Paralimpica della Nazionale sci di fondo, Marco Galiazzo pluri medaglia d’oro Olimpica di Tiro con l’arco, Jacopo Mosca e Umberto Marengo professionisti di ciclismo su strada, Francesco Bonetto MTB Nazionale e Francesco Salvato per il Kayak. Sono intervenuti tramite video Giorgio Chiellini, Stefania Belmondo e Lorenzo Lodola ex campione di Downhill che, in seguito a un incidente che gli ha precluso l’uso delle gambe, ha saputo riscattarsi diventando un asso nel Quad.

Raspini, rappresentata da Alessio Ottaviano, product manager, ha raccontato quanto l’azienda sia legata al mondo dello sport in generale, con sponsorizzazioni importanti come quella del Giro d’Italia, ma non abbia mai perso di vista le realtà territoriali, come la squadra del Curling, o l’Hockey, o il Volley, proprio per via di quel legame profondo che l’azienda ha con il territorio, ma anche per evidenziare quanto sia importante una corretta alimentazione per garantire performance ottimali.

“L’industria alimentare a fatto passi da gigante, e ora fornisce prodotti di qualità allineati ai dettami della corretta alimentazione – ha dichiarato Ottaviano – la nostra azienda è particolarmente attenta alla provenienza delle materie prime, ha sottoscritto accordi di filiera che garantiscono al consumatore l’italianità di tutti gli attori, la giusta valorizzazione del lavoro degli allevatori e del territorio e l’indiscutibile alta qualità del prodotto – e ha poi concluso – L’alimentazione è importante in termini nutrizionali, ma anche come soddisfazione del palato, alla fine di un allenamento un panino con prosciutto cotto o salame, dona un momento davvero appagante”.

Nella giornata di martedì 22 novembre, alcuni associati del Consorzio Turistico Pinerolese e Valli, sono stati ospitati per una visita allo stabilimento Raspini di Scalenghe e hanno potuto osservare da vicino le varie fasi dei processi di lavorazione, improntati a valorizzare le materie prime e a rendere eccellente il prodotto finale.

Il presidente del Consorzio, Rossana Turina, ha sottolineato l’importanza della visita: “I consorziati hanno davvero apprezzato l’impegno dell’azienda nel non perdere mai di vista l’obiettivo dell’Alta qualità del prodotto. Sono rimasti piacevolmente sorpresi nello scoprire quanta cura, attenzione e passione siano messe in ogni passaggio. Raspini è un’eccellenza del territorio che merita di essere conosciuta e valorizzata – e ha poi aggiunto – è stato anche fondamentale l’incontro con Umberto Raspini, la sua squisita accoglienza e la sua volontà di fare rete e creare sinergie con i consorziati. Abbiamo strutture, aziende, prodotti tipici e un territorio invidiabile, dobbiamo davvero unirci e far conoscere le grandissime peculiarità presenti”.

Related Post