Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs

FOOD E SOSTENIBILITÀ

Loacker presenta il progetto “Sustainable Cocoa Farming Program”

 Loacker, azienda altoatesina leader mondiale nel mercato dei wafer e specializzata anche nella produzione di specialità al cioccolato – presenta il progetto “SustainableCocoa Farming Program”, attraverso cui si impegna ad utilizzare cacao sostenibile di origine della Costa d’Avorio e dell’Ecuador per l’intera produzione.
Per Loacker garantire la qualità, la genuinità e la bontà dei propri prodotti è una scelta che si rinnova quotidianamente attraverso la selezione accurata dei propri fornitori, l’impegno nell’assicurare la tracciabilità in ogni fase della filiera e nel realizzare un sistema produttivo basato sulla sostenibilità ambientale e sociale.    
Sulla base di questi obiettivi, Loackerha deciso di avviare ilsuo quarto progetto di filiera sostenibile, “Sustainable Cocoa Farming Program”: un programma avviato in Ecuador e Costa d’Avorio, volto a  garantire  un diretto controllo sulla provenienza, qualità e lavorazione del cacao e nel contempo a fornire un concreto supporto per lo sviluppo delle comunità locali. In Ecuador l’azienda altoatesina ha scelto di appoggiarsi a Maquita, cooperativa che da tempo collabora con Altromercato, con cui ha attivato un progetto nella provincia di Manabì, mentre in Costa d’Avorio ha avviato una collaborazione con i partner Sucden e Agroforce per il controllo della qualità, della lavorazione e del trasporto del cacao.
Nello specifico, Loacker è presente sul campoquattro volte l’anno (due in Costa d’Avorio e due in Ecuador), in occasione dei raccolti. In questo modo, l’azienda si impegna a supervisionare le fasi di selezione e controllo qualità, affiancando le cooperative locali e le piccole comunità di agricoltori. La quantità di materia prima acquistata da Loacker non è ingente e in questo modo l’azienda può assicurare un controllo mirato in ogni fase, dedicando la necessaria attenzione ai progetti di sostenibilità e al supporto delle singole comunità.
Loacker crede fortemente in una mutua collaborazione tra paesi e culture, nel rispetto della diversità, per una concreta e reciproca crescita. In quest’ottica si inserisce l’impegno da parte dell’azienda nel miglioramento, ad esempio, delle fonti di approvvigionamento idrico e vitaminico grazie alla realizzazione di nuovi pozziserre e alla coltivazione di verdura, nella diffusione di tecniche agroeconomiche e nel sostegno allo sviluppo della scolarizzazione.
Il progetto è stato avviato operativamente nel 2018 e i primi importanti risultati iniziano a vedersi adesso. Attualmente, la quantità di cacao sostenibile proveniente dal “Sustainable Cocoa Farming Program” copre il 33% del cacao complessivo utilizzato da Loacker, che prevede di aumentare la quota fino a raggiungere il 100%entro il 2031. Costa d’Avorio ed Ecuador sono entrambe terre d’eccellenza del cacao e grazie alla loro diversità in ambito di terreno e clima forniscono due diverse varietà di fave di cacao che permettono di migliorare il cioccolato Loacker.

Il piano “Sustainable Cocoa Farming Program” va così ad aggiungere un altro significativo tassello al progetto su larga scala che Loacker ha deciso di mettere in atto per garantire la tracciabilità e la qualità delle materie prime utilizzate per la produzione dei propri prodotti. In meno di un decennio, Loacker ha avviato infatti quattro progetti di filiera sostenibile, partendo con il progetto “Noccioleti Italiani”, avviato operativamente nel 2014 per lo sviluppo di una filiera per la produzione di nocciole 100% Made in Italy, procedendo poi con l’apertura nel 2019, in partnership con Brimi, del primo stabilimento altoatesino per l’approvvigionamento di latte proveniente dalla regione alpina, e con il piano di supply chain “Vaniglia dal Madagascar”, dedicato alla coltivazione di pregiate bacche di vaniglia Bourbon in Madagascar in collaborazione diretta con cooperative di agricoltori locali, per arrivare al ”Sustainable Cocoa Farming Program”, con cui Loacker centra quindi un altro obiettivo, la creazione di una filiera controllata e sostenibile del cacao.

L’attenzione alla qualità, alla tracciabilità e alla naturalità delle materie prime è parte del DNA di Loacker” afferma Wanda Hager, Board Member and Managing Director Agriculture & Procurement di Loacker. “Siamo fieri di avere avviato negli ultimi anni progetti di filiera sostenibile per l’approvvigionamento di materie prime strategiche, quali le nocciole, il latte, la vaniglia e il cacao, con l’obiettivo anche di poter contribuire, nel nostro piccolo, allo sviluppo delle comunità locali. Con il Sustainable Cocoa Farming Program, Loacker rafforza così il proprio impegno nell’offrire ai consumatori prodotti genuini e sostenibili”.

Loacker da sempre presta una particolare attenzione al rispetto dei principi di sostenibilità, con riferimento non solo al prodotto finale, ma a tutta la filiera e ai sistemi produttivi. A conferma di ciò, l’azienda altoatesina è stata inserita ai vertici della classifica nell’indagine Food&Beverage Sustainability Italian Benchmark pubblicata a marzo 2022 da Standard Ethics. Lo studio, che ha visto Loacker aggiudicarsi il secondo posto tra le aziende italiane selezionate, rappresenta un importante riferimento per le aziende del settore alimentare, utile a monitorare l’allineamento alle indicazioni internazionali volontarie in materia di sostenibilità.

-
-

TM

Altri articoli

FOOD E SOSTENIBILITÀ

Punti chiave del Food Sustainability Index Il Food Sustainability Index (FSI) 2021, sviluppato da The Economist Impact con Fondazione Barilla, analizza il nesso cibo-salute-ambiente...

FOOD & COMUNICAZIONE

Gli chef Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli hanno selezionato i 20 componenti ufficiali della Masterclass, concorrenti per il titolo di MasterChef Italia....

FOOD & COMUNICAZIONE

Occhi color cielo, sorriso che conquista e un percorso ricco di successi nel mondo della cucina: è il primo identikit della splendida figlia (acquisita)...

FOOD & COMUNICAZIONE

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

FOOD & COMUNICAZIONE

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD & COMUNICAZIONE

Da domani, 14 gennaio, ogni venerdì, alle ore 21.30

FOOD & COMUNICAZIONE

Lo storico pastificio abruzzese torna sugli schermi delle principali emittenti nazionali e satellitari con la prime due puntate della sua “saga pubblicitaria”: protagonisti Claudia...

FOOD & COMUNICAZIONE

All’infuriare delle polemiche su Renatino che, nello spot del Parmigiano Reggiano, è felice di non avere una vita e lavorare 365 giorni l’anno, l’attore...

FOOD E SOSTENIBILITÀ

Quali sono le aziende percepite come più sostenibili? Reputation Science, società leader in Italia nell’analisi e gestione della reputazione, ha elaborato l’indice “ESG Perception...

FOOD & COMUNICAZIONE

Sono aperte le iscrizioni a “MasterChef Academy”, la prima scuola di cucina online firmata MasterChef Italia. Le porte di “MasterChef Academy” si apriranno il 17 gennaio e, da allora, sarà possibile iniziare un percorso di apprendimento con...

FOOD & COMUNICAZIONE

Il Gruppo torna a una nuova collection dopo molto tempo, collegato anche un concorso che coinvolge per la prima volta il latte a lunga...

FOOD & COMUNICAZIONE

Il canale Boing (canale 40 del DTT) annuncia una nuova produzione originale che andrà in onda in esclusiva sul canale nei primi mesi nel 2022: CRAZY COOKING SHOW, condotto...

-