Glovo, piattaforma di consegne a domicilio multicategoria, ha annunciato oggi di aver siglato una partnership strategica con la società immobiliare svizzera Stoneweg, nell’ambito dell’espansione dell’area Quick Commerce, lanciata di recente. In quest’area rientrano le consegne rapide di prodotti dalle attività commerciali della propria città, dai supermercati ai negozi al dettaglio.

L’accordo prevede che Stoneweg investa 100 milioni di euro nella costruzione e ristrutturazione di immobili scelti nei mercati ritenuti chiave per Glovo. Questo consentirà di accelerare l’espansione delle infrastrutture e dei centri logistici della piattaforma, in parallelo all’adesione di nuovi partner del mondo retail in ambito Q-Commerce. 

Glovo si concentrerà inizialmente sulla crescita del suo network di dark store (micro-magazzini di stoccaggio di prodotti di largo consumo da cui partono direttamente le consegne) in Spagna, Italia, Portogallo, Romania e in altri Paesi europei in via di definizione. L’azienda può già contare su 18 dark store – a Barcellona, Madrid, Lisbona e Milano – e prevede di aprirne altri a Valencia, Roma, Porto e Bucarest. L’obiettivo è avere a disposizione 100 dark store entro la fine del 2021.

Glovo è la piattaforma pioniera delle consegne a domicilio multi-categoria che dalla sua fondazione a oggi ha consegnato oltre 12 milioni di ordini multi-categoria a livello globale, registrando nel 2020 un tasso di crescita del 300% anno su anno. L’impegno dell’azienda per il consolidamento della sua divisione Q-Commerce è una risposta diretta all’evoluzione delle richieste dei consumatori di un servizio di consegna immediato e nell’arco della stessa giornata.

Oscar Pierre, Co-fondatore e CEO di Glovo, ha dichiarato: “Crediamo che la terza generazione del commercio sia già realtà. A seguito della conclusione dell’accordo con Stoneweg, stiamo consolidando il nostro impegno per il Q-Commerce, che ci consente di rendere disponibile alle persone un’ampia gamma di prodotti all’interno della città.

“A seguito dell’emergenza COVID-19, crediamo che i dark store rappresentino il futuro del retail nel mondo post-pandemico e che assisteremo ad un cambio permanente delle abitudini di consumo, privilegiando le consegne rapide e in giornata. Siamo entusiasti di poter continuare ad espandere la nostra offerta a tutti i tipi di attività commerciali, dai negozi locali alle catene multinazionali, consentendo loro di raggiungere un numero sempre più ampio di clienti attraverso nuove soluzioni tecnologiche e un’infrastruttura altamente efficiente”.

Joaquín Castellví, Founding Partner e Head of Acquisitions per l’Europa di Stoneweg, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di questa partnership con Glovo, un’azienda dinamica con una cultura simile alla nostra: essere in prima linea nel dare risposte ai bisogni del mercato. La divisione Q-Commerce di Glovo risponde alle esigenze in rapida evoluzione del consumatore moderno. Per Stoneweg, questo rappresenta un’opportunità di diversificazione per i nostri clienti, attraverso una nuova categoria di asset immobiliari nelle città in cui Glovo opera, in un segmento con grande potenziale di crescita, accelerato dalla situazione che stiamo vivendo”.