Non chiamateli tarallini perché non lo sono. Hanno la stessa forma, possono ingannare gli occhi ma non il palato.

Siamo di fronte ad una ricetta con 60 anni di storia che, grazie all’olio extravergine di oliva e lievito madre, rende I Fragrantini unicamente rugosi e friabili. Inoltre, un minor apporto di grassi e sale dona al prodotto una digeribilità eccezionale.

Ed è tutto scritto in etichetta, perché da sempre Antonio Fiore ha un rapporto di fiducia con i consumatori.

Questa chiarezza la si riscontra in comunicazione con un posizionamento strategico chiaro e incisivo, ribadito nella campagna multicanale che da Dicembre è on air sui canali Sky, sui social e su vari canali online.

Lo spot tutto pugliese, ideato dall’agenzia di comunicazione food Mostachos e dalla sua casa di produzione AIVIL (Luciano Rubino Group) presenta i “Fragrantini” come i gemelli con una marcia in più (più buoni, più sani, più digeribili) rispetto ai classici tarallini.

I protagonisti dello spot sono due gemelli, molto diversi per gusti in termini di abbigliamento e di cibo proprio come I Fragrantini e i tarallini.

L’ironia dello spot è sottolineata da una voce d’eccellenza: quella dell’attore Dino Abbrescia, anche lui pugliese DOC, con un Direttore della fotografia d’eccezione Angelo Stramaglia e il regista Francesco Uva.

Uno spot in cui le eccellenze pugliesi (scelta voluta dall’azienda che ha la sua sede produttiva in Andria) vengono chiamate a raccolta per un grande esordio nella scena della comunicazione nazionale.

Una solida azienda, quella di Antonio Fiore che per tre generazioni, ha sempre trovato opportunità nei venti di cambiamento. Anche durante il 2020, l’Azienda non ha rinunciato alla qualità, ingrediente principe del suo successo. E l’ha dimostrato anche in pubblicità, scegliendo il meglio della comunicazione.

Scopri I Fragrantini