Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

COMUNICAZIONE FOOD

Macelleria KM 431, da tre giovani abruzzesi una serie di attività per valorizzare i prodotti del territorio

Sono le fondamenta di Macelleria KM 431, la nuova scommessa del food fresco e di pregio che parte dall’Abruzzo, e precisamente da Alba Adriatica (Teramo), per conquistare i palati degli italiani.

Arrosticini abruzzesi lavorati al coltello come una volta, acquistabili dal nuovo sito ilbuonodabruzzo.it, per sentirsi in Abruzzo ogni qualvolta lo si desidera.

L’idea vuole soddisfare i desideri di tutti gli appassionati dei sapori abruzzesi, dei turisti nostalgici che avevano imparato ad apprezzare il gusto dei prodotti della macelleria e che sentivano nostalgia sensoriale una volta rientrati a casa e di chi è cresciuto all’ombra del Gran Sasso e adesso vive fuori regione.

Sul sito ecommerce, si possono trovare gli inconfondibili arrosticini, ma anche salumi e sfiziosità del territorio e carni pregiate provenienti dall’Italia, dal Giappone, dalla Spagna, dalla Finlandia e dalla Germania: tagli freschi e pronti per essere cucinati a casa. Per condividere con i food lovers del web tutto il gusto e l’esperienza in fatto di carni.

Ma andiamo per ordine.

I titolari – i fratelli Pasquale, Manuel e Davide Peca – dopo aver aperto nel 2012 l’Assaggeria km 431 (si chiama così proprio perché si trova a quel chilometro della Statale Adriatica Nord, in territorio di Silvi Marina), nel corso degli anni hanno inaugurato altri due ristoranti, a Silvi e ad Alba Adriatica, dove i fratelli Peca ripropongono i sapori della cucina tradizionale abruzzese e, soprattutto, il piatto identitario della regione: gli arrosticini o “rustelle”, come vengono chiamati in dialetto abruzzese.

A differenza di molti arrosticini che si trovano in commercio, quelli della Macelleria km 431 sono originali: né di castrato e né di bovino, ma di pecora.
È stata proprio la necessità di garantire un costante rifornimento di carne di alta qualità ai tre ristoranti che ha convinto Pasquale, Manuel e Davide (rispettivamente di 33, 31 e 26 anni) ad aprire, nel 2019, la Macelleria km 431, un’autentica boutique della carne dove si è realizzata la fusione della qualità abruzzese con i migliori prodotti provenienti dall’Italia e dal mondo. Così è possibile trovare gli arrosticini di pecora tagliati a mano, quelli lavorati a macchina e tagliati a cubetti, gli arrosticini di fegato di vitello e quelli impanati di pollo.

Sono ben 23 le persone impiegate nella macelleria nei periodi di punta, che preparano gran parte dei tagli a mano, con il coltello. Come si faceva una volta. E ben 40 i dipendenti che lavorano nei tre ristoranti. Una vera e propria “industria del buono d’Abruzzo” che, presto, i fratelli Peca intendono ampliare con nuovi punti vendita nel Nord Italia.
Nel frattempo, basta un click. E ovunque ti trovi arriva tutto il gusto d’Abruzzo, pronto per essere messo sulla griglia.

-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

COMUNICAZIONE FOOD

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD BUSINESS

Fico Eataly World, il parco tematico del cibo italiano, ha riaperto in una versione rinnovata e, secondo una ricerca turistica di questi giorni, si...

COMUNICAZIONE FOOD

L’amaro più amato sale nuovamente sul podio confermando la sua posizione di leader per buyer, category e direttori acquisti della GDO Vecchio Amaro del...

-