Coca-Cola introduce sul mercato italiano bottiglie realizzate con il 50%[1] di plastica riciclata (rPET) confermando l’impegno verso un’economia circolare e facendo un ulteriore passo avanti nel ridurre l’utilizzo di materie prime: oltre ad essere già al 100% riciclabili, negli ultimi dieci anni bottiglie e lattine hanno visto ridursi la quantità di plastica, vetro e alluminio rispettivamente del 20%, 25% e 15%.

Per rendere ancora più visibile questo impegno, le etichette delle
bottiglie da 450ml di Coca-Cola Original Taste e Coca-Cola Zero Zuccheri
abbandonano temporaneamente l’iconico colore rosso a favore di una
etichetta bianca con il messaggio “Riciclami Ancora”, un invito che
vuole sensibilizzare e incoraggiare i consumatori al riciclo.

_”Siamo orgogliosi di mettere a disposizione la forza del nostro brand
per comunicare un così importante messaggio sul riciclo, affinché
nessuna bottiglia venga sprecata ma possa tornare a nuova vita” –
commenta Giuliana Mantovano, Direttore Marketing Coca-Cola Italia. “In
quest’ottica ci auguriamo che venga rimosso il limite sulla quantità di
plastica riciclata al 50%, presente solo in Italia, così da poter
proseguire nel rendere realtà il concetto di economia circolare”.

La scelta di introdurre sul mercato bottiglie con il 50% di plastica
riciclata è infatti solo uno degli impegni che Coca-Cola sta da tempo
portando avanti per ridurre i materiali impiegati nella produzione dei
propri imballaggi, investendo costantemente in ecodesign e studiando
nuove tecnologie che permettano di ottimizzare gli imballaggi attraverso
la cosiddetta “sgrammatura”.

Sono realizzate con il 50% di plastica riciclata (rPET) tutte le
bottiglie di Coca-Cola, Coca-Cola Zero Zuccheri, Coca-Cola Senza
Caffeina, Coca-Cola Light Taste, Coca-Cola Gusto Limone Zero Zuccheri da
450 ml, Fanta Original da 450 ml e FUZETEA da 400 ml.