Si rinnovano i vertici di ADM con la nomina come nuovo Presidente di Marco Pedroni, Presidente di Coop Italia, che succede a Giorgio Santambrogio, Amministratore Delegato Gruppo Végé. Il Comitato Esecutivo comprende i vertici delle associazioni di rappresentanza della distribuzione moderna con Claudio Gradara, Presidente Federdistribuzione, Sergio Imolesi Segretario Generale Ancd-Conad e Luca Bernareggi Presidente Ancc-Coop e gli amministratori delegati delle altre grandi aziende della distribuzione commerciale in Italia, Gerard Lavinay per Carrefour, Sami Kahale per Esselunga, Francesco Pugliese per Conad, Giorgio Santambrogio per Gruppo Végé, Maniele Tasca per Selex. E’ confermata la presenza delle principali aziende della Distribuzione Moderna nel Consiglio Direttivo di ADM. Riconfermato inoltre Massimo Viviani come Consigliere Delegato.

ADM, Associazione Distribuzione Moderna, è l’organismo che rappresenta il settore della Distribuzione Moderna Organizzata (DMO) nei confronti della produzione e persegue il miglioramento continuo della filiera, all’interno del mondo GS1, dando impulso e favorendo l’efficienza nei rapporti tra gli operatori, coordinandosi costantemente con Federdistribuzione, Ancc-Coop, Ancd-Conad, che, insieme alle proprie aziende associate, compongono la grande maggioranza di ADM stessa.

“In primo luogo rivolgo un ringraziamento a Giorgio Santambrogio che ha coperto con grande efficacia la Presidenza negli ultimi quattro anni e mezzo, un periodo durante il quale la ricerca della massima efficienza nei rapporti tra Distribuzione e Industria di Marca ha fatto passi avanti importanti con la realizzazione di due sistemi digitali come il fotocatalogo “Immagino” e il catalogo elettronico “Allineo” –afferma Marco Pedroni neo Presidente ADM-. A questo si è aggiunto la crescita della manifestazione fieristica Marca e del convegno che ADM vi organizza ogni anno. Innovazione ed efficienza sono le parole d’ordine che ci guideranno nel contributo che ADM darà, insieme a IBC che rappresenta l’industria, al lavoro di GS1”. “Un compito importante di ADM – continua Pedroni – sarà quello di favorire il confronto e la convergenza delle associazioni, cioè Federdistribuzione, Ancd-Conad, Ancc-Coop, per dare il giusto valore alla funzione che svolgono le nostre imprese distributive, spesso sottovalutato dalle istituzioni e dagli opinion maker. In questo contesto ci sentiamo impegnati a portare proposte che migliorino ulteriormente il nostro contributo alla ripresa del paese e alla sicurezza dei cittadini, dopo la fase più acuta del Covid19.”