A meno di due settimane dall’avvio dell’iniziativa #ristoriAMOci a casa, la rete creata da Menù per promuovere la distribuzione di pasti a domicilio, l’azienda di Medolla comunica con soddisfazione i primi risultati.

“Sono oltre 5 milioni le persone raggiunte attraverso la rete che abbiamo attivato, in particolare grazie alle promozioni geolocalizzate avviate sulla pagina Facebook”, ha spiegato Federico Masella, Responsabile Marketing Italia di Menù “e tutto questo anche grazie alla concreta collaborazione dei ristoratori. Al momento abbiamo preso contatti con oltre 1.200 locali in tutta Italia, già in 500 hanno aderito all’iniziativa e siamo sicuri molti altri si uniranno nei prossimi giorni”.

L’iniziativa ha davvero coinvolto tutta l’Italia avvolgendola in un abbraccio ideale che ha visto – da Cuneo a Palermo, da Bari a Trieste – l’orgoglio di essere italiani e di essere in grado di resistere, aiutandosi, di fronte alle gradi difficoltà, ancora più forte.

La comunicazione ha viaggiato veloce e ha raggiunto rapidamente le case degli italiani grazie ai media tradizionali e ai social, oltre al grande aiuto delle associazioni di categoria. Ad oggi, le sponsorizzazioni di oltre 180 locali hanno generato quasi 50.000 clic sui post e innumerevoli condivisioni, dando vita ad un passaparola che ha portato visibilità ai nostri clienti e ha fornito un aiuto alle persone che necessitavano di farsi consegnare un pasto pronto a casa, soprattutto nei piccoli comuni dove i servizi spesso non sono molti.

La S.Pasqua appena trascorsa è stata inoltre un termometro  del valore di #ristoriAMOci a casa: nei giorni di festa, infatti, il servizio sulla Pagina Facebook ha registrato un incremento esponenziale: i followers sono passati da poco più di 500 ad oltre 2.100 nella sola settimana di Pasqua e abbiamo registrato un incremento del 88% dell’engagement a parità di giorni della settimana precedente. Segno, oltre che della validità dell’iniziativa, della volontà di reagire delle persone verso un  futuro più ‘normale’.

“Con il progetto #ristoriAMOci a casa, abbiamo anche cercato di dare visibilità ai nostri clienti che, nonostante le grandi difficoltà, resistono come noi modificando il loro modo di lavorare attraverso la consegna a domicilio, continuando a servire pasti a casa ai consumatori”, commentano dal Board Direzionale di Menù. “Lo stiamo facendo per sostenere un’intera filiera agroalimentare italiana,  i numerosi agricoltori e coltivatori che collaborano con noi e che rappresentano una parte eroica del nostro Paese. Le materie prime agricole rappresentano una delle grandi eccellenze della nostra Meravigliosa Italia e continueremo a valorizzarle al meglio nei nostri prodotti. Lo stiamo facendo con i nostri dipendenti, i nostri agenti di vendita e i nostri collaboratori, mettendoli nelle migliori condizioni di sicurezza per continuare il loro lavoro, sostenendoli come si fa nelle migliori famiglie.

Lo stiamo facendo sensibilizzando le istituzioni e le associazioni di categoria, attraverso lettere e consultazioni, affinché pongano più attenzione e forniscano risposte adeguate alle problematiche del settore Agroalimentare e di quello della Ristorazione

Lo stiamo facendo per Noi Italiani, lo stiamo facendo per tutti Noi, per i nostri figli e per le Future Generazioni.”

Ristoranti, pizzerie, gastronomie e macellerie che hanno aderito al progetto #ristoriAMOci a casa sono numerosi e presenti su tutto il territorio italiano. Per conoscere i nomi degli esercizi e l’area in cui operano è già attiva una campagna Facebook geolocalizzata sulla pagina dedicata, mentre è possibile consultare l’elenco completo sul sito www.menu.it/it/ristoriamoci-a-casa

L’azienda è inoltre a disposizione per contattare altre realtà che decidano di aderire all’iniziativa.