Numeri da capogiro nella metropoli di appassionati di cucina italiana, che con i suoi quasi 4 milioni di utenti – per intenderci grande quasi 4 volte Milano – rende di fatto Al.ta Cucina la prima risorsa del genere in Italia.
Contrariamente a ciò che si dice dei ‘freddi milanesi’, la ‘popolazione’ di Al.ta Cucina interagisce e si confronta in maniera continua e costante presenziando il brand multicanale, famoso per le sue video ricette che onorano la nostra tradizione culinaria.
Da qui l’ispirazione: una piattaforma proprietaria, pensata appositamente per questa enorme community, sulla quale far atterrare contenuti sotto forma di ‘contest di ricette’. Tuttavia, il progetto si differenzia notevolmente dalle classiche piattaforme del genere, prevedendo attività social per incoraggiare e stimolare in maniera organica la propria community alla partecipazione e all’interazione con i contenuti. 
Il primo brand a cogliere il potenziale di tutto ciò è stato Garofalo, che ha voluto crederci vedendoci giusto: l’iniziativa messa a punto qualche mese fa assieme al team di Al.ta Cucina ha cubato cifre da capogiro, collettando quasi 2milioni di visualizzazioni su Instagram e 112mila impression sulla piattaforma, ponendo di fatto la community del giovane brand come la più attiva e partecipativa in Italia. Su questa scia, Al.ta Cucina si appresta a raddoppiare il successo con Lagostina, rinomato produttore di pentole a pressione, posate ed altri utensili da cucina, che lancerà sulla piattaforma un contest di ricette per promuovere la nuova linea di pentole a pressione. In palio, oltre alla gloria social, ci saranno proprio quest’ultime. In concomitanza, il contest verrà annunciato anche sui canali social Facebook ed Instagram di Al.ta Cucina, e amplificato grazie alla sua straordinaria community di 4 milioni di autentici amanti della cucina italiana.
Lo strumento messo a disposizione da Al.ta Cucina non va però inteso come qualcosa di esclusivo interesse di quei brand che si collocano all’interno dell’ambito food: le sue potenzialità vanno ben oltre, sfociando e abbracciando anche altri ambiti e rivolgendosi a marchi apparentemente lontani dal mondo della cucina, che tuttavia potrebbero beneficiare di un nuovo canale attraverso cui amplificare la propria voce.
‘Contest’ quindi, ‘attività speciali’, ma anche ‘branded content’ con azioni specifiche dedicate alla community, che risponderà partecipando alle varie attività proposte e allo stesso tempo potrà essere per il cliente fonte indiretta di preziosi dati. Non si tratterà, dunque, di una semplice attività di diffusione del proprio marchio, ma anche di un’azione di recupero di informazioni decisamente importante a livello strategico.
Uno strumento unico e dall’enorme potenziale, che ad oggi solo Al.ta Cucina può offrire proprio grazie all’attivissima community e alla peculiare conformazione della propria piattaforma.