Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

Food Affairs

Alessandro Bergamo, già finalista di S.Pellegrino Young Chef, accede alla finale europea del Bocuse d’Or in programma a Tallin il prossimo maggio

Alessandro Bergamo, sous chef del Ristorante Cracco, già finalista della region Italia e Sud Est Europa di S.Pellegrino Young Chef, è il candidato italiano che si aggiudica un posto alla finale europea del premio Bocuse d’Or che si terrà a Tallin, in Estonia, il 27 e 28 maggio. “Seguo il Bocuse d’Or da anni. Prenderne parte è sempre stato un obiettivo – ha dichiarato il giovane chef – Conquistare un posto alla finale europea è un sogno che si avvera.”

Bergamo – in gara con Francesco Tanese, commis, e Lorenzo Alessio, coach – ha conquistato la giuria riunita ad Alba ottenendo il miglior risultato in competizione con i finalisti Andrea Del Villano, attualmente in forza al Relais Jardin Aviation, e Marialuisa Lovari, chef de Il Verreno Resort Cucina Donnaluisa di Ambra, in provincia di Arezzo.

Acqua Panna e S.Pellegrino, ambasciatrici del gusto italiano nel mondo e protagoniste del fine dining internazionale, sono partner di Bocuse d’Orcon cui si rinnova una storica relazione. Un impegno che da anni si traduce nella valorizzazione e nella promozione dei giovani talenti della cucina che aspirano ad affermarsi in uno dei campi più affascinanti e al tempo stesso più competitivi e sfidanti del panorama globale. Protagoniste sulle migliori tavole internazionali, Acqua Panna e S.Pellegrino accompagneranno gli sfidanti e la giuria in occasione dei più importanti eventi locali e continentali che precederanno la finale mondiale di Bocuse d’Or, in programma a Lione nel 2021.

I concorrenti della selezione italiana del Bocuse d’Or hanno affrontato due prove: il vassoio di carne e il piatto di pesce, per la cui realizzazione avevano l’obbligo di usare quattro ingredienti principali imposti dal concorso. Per preparare il vassoio della carne, dovevano utilizzare il coniglio grigio di Carmagnola e la salsiccia di Bra, entrambi presìdi Slow Food, mentre per il piatto di pesce gli ingredienti obbligatori erano lo sgombro del Mediterraneo e il carciofo di Sicilia.

Il vassoio di carne, da preparare per 10 persone, doveva includere almeno tre guarnizioni vegetali, mentre il piatto di pesce, per 8 persone, prevedeva l’accompagnamento di almeno 3 guarnizioni comprensive del carciofo. A tutti i candidati, inoltre, è stato chiesto di caratterizzare i piatti preparati per la gara con ingredienti e prodotti del territorio d’origine

-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

COMUNICAZIONE FOOD

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD BUSINESS

Fico Eataly World, il parco tematico del cibo italiano, ha riaperto in una versione rinnovata e, secondo una ricerca turistica di questi giorni, si...

COMUNICAZIONE FOOD

Digital Angels, società specializzata nei servizi di digital marketing, SEO e data analytics è stata riconosciuta come caso di successo da Facebook for Business,...

-