Schweppes, marchio icona in tutto il mondo per la sua tradizione di successo e punto di riferimento per la mixology, approda a Palermo il 30 di Settembre con un Laboratorio rivolto agli studenti della scuola per barman IntotheBar e in collaborazione con  Terranova Alimenti. A dirigere “l’orchestra” è il brand ambassador di Schweppes: Giacomo Diamante, famoso bartender bolognese, avanguardista nel settore e trainer esperto grazie alla sua vasta conoscenza, oltre che della pratica, della storia della mixology. 

Alla luce della cultura di Diamante questo Laboratorio, ideato da Schweppes, nella prima parte sarà una vera e propria lezione di analisi del contesto storico e politico di sviluppo della regina delle toniche. Un’importante analisi della sua eredità, di come la carbonatura dell’acqua, tecnica per prima utilizzata da Jacob Schweppe e che ha dato il via alla prima bevanda gassata della storia, abbia fortemente influito sulla nascita della miscelazione.

La seconda parte il Laboratorio avrà un tocco più classico, con blind tasting e nozioni fondamentali sulle degustazioni, gli abbinamenti, l’analisi dei trend del settore e visione del futuro nella miscelazione italiana ed estera. Diamante, inoltre, presenterà tre drink un po’ più ricercati con l’idea di dare spunti curiosi sulla ricerca e l’utilizzo di Schweppes.

Chi è Giacomo Diamante, brand ambassador di Schweppes

Il bolognese Giacomo Diamante ha iniziato tanti anni fa a lavorare nel settore, in un periodo d’oro in cui riesplodeva la passione per la mixology. Grazie agli studi universitari ed alla sua curiosità, ha girato l’Europa collaborando con i migliori professionisti del campo, spesso in anticipo sulle tendenze. Trasferitosi in Veneto fonda ENJOY!® Artigiani del Bere, centro nevralgico per la formazione dei bartender in Veneto e in tutto il nord Italia, dalla cui costola sono nati svariati locali.

Nel settore è riconosciuto come un innovatore. Con Schweppes ha lavorato alla creazione di link storici, spesso sconosciuti, con l’obiettivo di far comprendere quanto l’eredità del marchio sia collegato da sempre alla storia del cocktail, alla cultura e società.