Un nuovo posizionamento per una realtà imprenditoriale coraggiosa, che da anni propone un prodotto di qualità: parliamo di Nerea, azienda produttrice di acqua minerale che ha affidato ad Integra Solutions le proprie attività di comunicazione.

       Una sorgente che si trova nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, proprio a poca distanza dallo stabilimento dell’azienda, tra le poche ad aver proseguito l’attività dopo il terremoto del 2016; e che da quello stesso territorio, e dalle sue bellezze naturalistiche, continua a trarre valore per un’acqua dalle proprietà importanti.

       Integra Solutions ha dato così vita ad una campagna di comunicazione che vuole sottolineare proprio i plus di un prodotto puro sin dalla sua origine e libero da qualsiasi fonte di inquinamento; ma soprattutto idratante, grazie alle sue caratteristiche organolettiche e al perfetto bilanciamento della concentrazione di sali minerali.

       Questi valori, e in particolare proprio le proprietà idratanti di Acqua Nerea, sono stati veicolati attraverso un concept (#regeneration), tradotto a sua volta in un key visual molto forte, che vede “tornare a vivere” chi beve Acqua Nerea, a qualunque età: si tratta infatti di una campagna multisoggetto, i cui protagonisti sono una giovane donna, un bambino e un uomo maturo, resi aridi dal bisogno di acqua e in grado di rigenerarsi proprio bevendo Nerea, perfetta per idratare il corpo.

       On air da qualche settimana, la campagna, per la prima volta per l’azienda, ha interessato in primis l’intera area di riferimento dell’Italia centrale, ed è stata declinata su vari mezzi: stampa, radio, affissioni e canali online, dove il visual è stato animato per rendere ancora più immediato il concetto di rigenerazione, in linea con il linguaggio dei social media.

       Attraverso questa campagna, Nerea vuole anche promuovere la propria filosofia legata al rispetto per l’ambiente che la circonda e alla sostenibilità, che si declina anche su diverse iniziative in termini di packaging, e al tempo stesso rafforzare la propria rete distributiva, che al momento è affidata soprattutto a grossisti e, secondariamente, alla GDO.