Ancora cambio di insegna per gli ex supermercati Auchan. Carrefour Italia ha annunciato nella mattinata di venerdì 13 dicembre la sigla di un accordo per l’acquisizione da Conad di 28 punti vendita ad insegna Auchan dislocati in Lombardia, “soprattutto nella città di Milano e principalmente del formato di prossimità”. Tradotto? Con superficie compresa tra 150 e 600 metri quadrati.

Il completamento dell’operazione, i cui dettagli non sono resi noti, è previsto nei primi mesi del 2020 e, assicurano dal gruppo “Prevede la salvaguardia del personale di vendita”.

“Questa transazione — fanno sapere dal colosso francese attraverso un comunicato — è coerente con il piano di trasformazione quadriennale 2019-2022 annunciato nel febbraio scorso che prevede uno sviluppo dei formati di prossimità in aree geografiche strategiche, e segue di poche settimane l’annuncio della firma di due importanti accordi di master franchising con Apulia Distribuzione ed Etruria Retail, grazie ai quali Carrefour Italia ha ampliato la propria rete franchising di oltre 500 punti vendita nel Centro e Sud Italia”.

Il 31 luglio 2019 Conad aveva chiuso un accordo, annunciato a maggio, con Auchan per l’acquisizione della quasi totalità delle attività retail del colosso francese.

Nei mesi scorsi 16 supermercati Auchan di Milano erano passati sotto l’ala della società bolognese. L’azienda italiana, in una nota di fine novembre, aveva dichiarato che era stata completata “la prima fase di integrazione dei punti vendita milanese della rete Auchan in quella Conad; riprenderanno i restanti cambi nel nuovo anno”. L’amministratore delegato di Commercianti indipendenti associati Conad, Luca Panzavolta, aveva sottolineato che “i primi riscontri” avevano evidenziato “fatturati di nuovo positivi, miglioramento dell’offerta e dei servizi al cliente per andare oltre il semplice bisogno di fare la spesa” e “generale apprezzamento delle nuove gestioni”.“

(Fonte Leggo)