A latere della 18° sessione della Conferenza Generale di UNIDO (United Nations Industrial Development Organization), si è svolta oggi la cerimonia di nomina di Elisabetta Illy come International UNIDO Goodwill Ambassador.

Li Yong, Direttore Generale di UNIDO ha ringraziato Elisabetta Illy per aver accettato questo nuovo ruolo di International Goodwill Ambassador e per il suo impegno a sostegno di UNIDO nel sottolineare l’importanza dell’industria creativa e della food security e nel promuovere uno sviluppo industriale inclusivo e sostenibile (ISID, Inclusive and Sustainable Industrial Development).

Elisabetta Lattanzio Illy è fotografa e reporter. Ha fondato la propria agenzia fotografica – Picture of Change – con l’intento di condividere storie positive di cambiamento nel mondo e promuovere l’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile con i suoi 17 obiettivi (Sustainable Development Goals).

Nell’ambito dell’EXPO tenutosi in occasione della 18° Conferenza Generale, il lavoro di Elisabetta Illy è stato presentato in un’esposizione fotografica dal titolo ‘A celebration of design as a form of art that shapes a culture’(‘Una celebrazione del design come forma d’arte che modella una cultura’), che svela il potere della tradizione del popolo Kalash in Pakistan – un progetto supportato da ITPO (il programma di Investment and Technology Promotion Office in Italia).

Elisabetta Illy sarà incoraggiata ad affiancare UNIDO nella veste di advisor in ambito di advocacy e policy, soprattutto in riferimento alle sfide collegate ai processi manifatturieri, alla produzione alimentare e all’inclusività più in generale, prendendo parte ai numerosi eventi UNIDO per sottolineare l’importanza di ISID e condividere la propria visione e i propri valori.

In UNIDO Elisabetta Illy ha trovato un partner che condivide il suo approccio e che lavora per i medesimi obiettivi – lo sviluppo industriale ed economico nei Paesi in via di sviluppo.

La cerimonia si è conclusa con il discorso di accettazione del mandato di Elisabetta Illy, che ha ribadito il proprio supporto nei confronti di UNIDO, il suo mandato e la sua vision, oltre alla volontà di rinsaldare sempre di più la sua collaborazione con l’organizzazione nel futuro.