Undici giovani e talentuosi chef coreani presentano nella capitale i piatti del pop-up restaurant
L’Istituto Culturale Coreano di Roma organizza una serie di appuntamenti con Esprit Chef, un gruppo di chef coreani under 30 che realizza un’interessante e creativa cucina fusion apprezzata in tutto il mondo.

In arrivo un nuovo e interessante appuntamento con la cucina coreana. Giovedì 6 giugno 2019 l’Istituto Culturale Coreano di Roma, da sempre impegnato nella divulgazione e promozione della cultura coreana in Italia, ospiterà per la prima volta undici giovani talenti di Esprit Chef.

Esprit Chef – fondata nel 2013 a Seoul – è una scuola ma anche un laboratorio, un luogo d’incontro che coinvolge ragazzi under 30, accomunati dalla passione per la cucina, e chef professionisti che si ritrovano insieme per studiare e intraprendere nuovi ed interessanti percorsi culinari. Tante le loro partecipazioni a famosi concorsi internazionali di cucina tra cui il Korean National Cooking and Pastry Team.

Dal 2015, guidati dallo chef Jung Woo Sung, gli Esprit Chef hanno dato vita a dei pop restaurant, durante i quali realizzano dei piatti coreani moderni, fusion che nascono dalla contaminazione dei sapori tipici della Corea con quelli di altre cucine del mondo, in particolare quelli italiani e francesi. Nel tempo, i pop restaurant di Esprit Chef si sono evoluti sempre di più tanto da varcare il territorio coreano e andare in giro per il mondo, riscuotendo un grande successo di pubblico.

Annualmente questo gruppo di giovani chef coreani organizza seminari all’estero, corsi, viaggi studio e attività per imparare la cultura gastronomica degli altri paesi e promuovere, al tempo stesso, la cucina coreana.

Dopo aver attraversato la nostra Penisola, andando a visitare la Toscana, l’Emilia-Romagna, il Veneto e la Puglia, agli inizi di giugno gli Esprit Chef arriveranno nel Lazio. La città di Roma sarà la tappa conclusiva del percorso itinerante lungo lo Stivale che ha portato questi creativi chef a scoprire la cucina italiana e a trovare nuovi stimoli per la loro attività. Esprit Chef termina il viaggio nella Capitale con una serie di eventi organizzati dall’Istituto Culturale Coreano, nel corso dei quali daranno dimostrazione delle loro abilità e della loro capacità di interpretare e unire la cucina coreana con quella italiana.

GLI APPUNTAMENTI CON ESPRIT CHEF
Due gli incontri targati Esprit Chef da segnare in agenda che si svolgeranno presso l’Aula Cucina dell’Istituto Culturale Coreano (via Nomentana 12) a Roma. Il primo, previsto per giovedì 6 giugno dalle 11.30 alle 13.30, è una lezione dedicata alla realizzazione del Sosamghe, l’involtino di pollo alla coreana. A seguire dalle ore 14 alle 16, prenderà il via la seconda lezione incentrata sulla creazione di un dessert, la torta alla Hallabong (Arancia dell’isola di Jeju). I posti per entrambe le lezioni a pagamento sono limitati, per partecipare scrivere una mail a: info@culturacorea.it completa di nome, cognome e recapito telefonico.

ISTITUTO CULTURALE COREANO
Inaugurato nella Capitale nell’ottobre del 2016, sito in via Nomentana 12, l’Istituto Culturale Coreano di Roma – il più grande in Europa – si occupa di rafforzare i rapporti e la cooperazione tra la Corea e l’Italia. Tra le tante iniziative in programma dall’Istituto nel corso dell’anno, la più nota è la Korea Week realizzata in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica di Corea in Italia. Una settimana dedicata alla Corea, nel corso della quale artisti, esperti di cultura e celebri personaggi della penisola coreana arrivano in Italia per approfondire ogni giorno un tema diverso e diffondere così la conoscenza, gli usi e i costumi della Corea. Per maggiori dettagli è possibile consultare il sito internet: www.culturacorea.it