Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

DRINK

Lo Champagne è la terza denominazione più venduta nel mercato delle bollicine dopo…

I trend di acquisto di champagne restano sulle maison rinomate, come Dom Perignon, Ruinart, Louis Roederer, Moët & Chandon, e Veuve Clicquot. Tuttavia, ma c’è anche un crescente interesse per gli champagne Blanc de Blancs

Il mercato dello Champagne è in crescita in tutto il mondo: nel 2023 le bottiglie vendute sono state 299 milioni per un valore di 6,4 miliardi di euro, con una forte performance sia delle grandi maison che dei vigneron, e una crescente domanda nei principali mercati di esportazione. Anche in Italia il trend è positivo. Dall’Osservatorio specifico presentato da Signorvino, emerge che lo Champagne ha mantenuto una posizione di rilievo in termini di vendita nei negozi, classificandosi come la terza denominazione più venduta nel 2023. Con un peso a valore dell’8% e un valore medio di 62€ per bottiglia, lo Champagne continua a essere una scelta importante per i nostri clienti.

Nel mercato delle bollicine, Franciacorta continua a dominare, vendendo quasi tre volte il volume dello Champagne, sebbene con un prezzo medio significativamente inferiore a 31€ per bottiglia. Tuttavia, lo Champagne mantiene una forte posizione di mercato grazie alla sua reputazione e qualità ineguagliabile. Considerando la Champagne come regione, questa si posiziona come la quinta regione più venduta, superata solo da Veneto, Lombardia, Toscana e Piemonte.

Un’analisi delle preferenze dei consumatori in Italia (fonte canali di vendita: Signorvino) rivela una tendenza verso l’acquisto di champagne di grandi maison rinomate, come Dom Perignon, Ruinart, Louis Roederer, Moët & Chandon, e Veuve Clicquot. Tuttavia, c’è anche un crescente interesse per gli champagne Blanc de Blancs, mentre i Blanc de Noirs rimangono una scelta per chi cerca in questo spumante maggior struttura, complessità e un gusto più corposo.

Il Mercato dello Champagne nel 2023: Dati di Vendita e Performance delle Esportazioni [fonte Osservatorio Signorvino]

Nel 2023, il mercato dello Champagne ha mostrato dati significativi, con vendite totali che hanno raggiunto i 299 milioni di bottiglie e un valore complessivo di 6,4 miliardi di euro. Le vendite sono state dominate dalle grandi maison, che hanno contribuito con il 72,4% del volume totale (216,7 milioni di bottiglie) e il 79% del valore (5 miliardi di euro). I vigneron, invece, hanno rappresentato il 27,6% del volume (82,3 milioni di bottiglie) e il 21% del valore (1,4 miliardi di euro).

Advertisement. Scroll to continue reading.

In Francia sono state vendute 127,374 milioni di bottiglie, che hanno generato un valore di 2,176 miliardi di euro, rappresentando il 42,6% del volume e il 34% del valore totale. Le esportazioni costituiscono il 57,4% del volume totale con 171,626 milioni di bottiglie e il 66% del valore con 4,224 miliardi di euro.

Tra i principali mercati di esportazione, gli Stati Uniti hanno importato 26,9 milioni di bottiglie per un valore di 810 milioni di euro. Il Regno Unito ha seguito con 25,5 milioni di bottiglie e un valore di 550,2 milioni di euro. Il Giappone ha importato 15,3 milioni di bottiglie per un valore di 447,7 milioni di euro.

Altri mercati rilevanti includono la Germania (11,7 milioni di bottiglie, 268 milioni di euro), l’Italia (9,9 milioni di bottiglie, 265,9 milioni di euro), e l’Australia (8,9 milioni di bottiglie, 175,1 milioni di euro). Anche la Svizzera, il Belgio, la Spagna e il Canada hanno registrato importazioni significative di Champagne, con variazioni nel prezzo medio per bottiglia.

Per concludere, il 2023 è stato un anno di consolidamento per lo Champagne, con un forte mercato domestico in Francia e una solida performance nelle esportazioni, a evidenziare una preferenza crescente per le maison, ma anche un apprezzamento per i prodotti dei vigneron.

Informazioni su Signorvino

Advertisement. Scroll to continue reading.

Nel 2023 è proseguita la crescita di Signorvino, catena di enoteche con cucina ideata nel 2012 da Sandro Veronesi, patron del Gruppo Oniverse (Calzedonia) che ad oggi conta 39 negozi di cui due all’estero (Parigi e Praga). Con un fatturato di circa 72,5 milioni di euro (contro gli oltre 55 milioni del 2022), l’insegna diventa sempre più un punto di riferimento per gli appassionati di enogastronomia. Il gruppo ha continuato a investire sul territorio e nel corso dell’ultimo anno ha aperto nove nuovi locali, tra cui i primi due all’estero, a Praga e Parigi.

«Con il nuovo concept Signorvino Stories, presentato al Vinitaly ‘24, desideriamo mettere in risalto tutti i protagonisti (vignaioli, fornitori, persone che lavorano nei nostri negozi e i clienti) che rendono unico il settore enogastronomico del nostro Paese. Lo faremo con eventi, approfondimenti, contenuti informativi coinvolgendo anche i Wine Specialist; che aiutano continuamente i nostri clienti a scegliere il vino ideale, da portare a casa o da degustare in negozio con la nostra cucina. Non ci stancheremo mai di continuare a ricercare e selezionare le eccellenze enologiche per trasmettere storie incredibili ai nostri clienti.»

Federico Veronesi, proprietario di Signorvino insieme alla sua famiglia

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

enoturismo

Il Consorzio Lugana fortifica il suo impegno nella valorizzazione della propria DOC: con l’attivazione del Progetto enoturismo,dal 2023 si è fatto promotore della connessione tra...

POLITICA

“La chiusura da parte della Commissione Ue della procedura tris sul Belgio, dopo il riposizionamento del governo belga sull’obbligo di avvertenze sanitarie sulle etichette...

MERCATO & BUSINESS

Come tutelare le filiere nazionali di vini, spiriti e aceti in un contesto globale complesso e alla vigilia delle prossime elezioni europee e della...

TREND

I consumatori e con loro il mercato insieme ai produttori riscoprono i vini bianchi macerati sulle bucce. Ossia, spiega Gambero Rosso, la famiglia a...

NOVITÀ

Sostenibilità e identità territoriale: due le parole chiave alla base di un impegno programmatico, un manifesto di intenti, per il futuro della denominazione Chianti...

CONSUMI

 Nel 2023 si confermano 29,4 milioni i consumatori di vino nel nostro Paese, stabili rispetto all’anno precedente, così anche la quota generale di penetrazione...

-