Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

enoturismo

Il Consorzio Lugana lancia il Manifesto sull’enoturismo 

Il Consorzio Lugana fortifica il suo impegno nella valorizzazione della propria DOC: con l’attivazione del Progetto enoturismo,dal 2023 si è fatto promotore della connessione tra viticoltori e territorio.

Per questo motivo il Consorzio ha sviluppato uno strumento da fornire ai visitatori per guidarli nelle esperienze di valore nelle terre del Lugana e del Lago di Garda: una mappa che raccoglie i punti di interesse quali cantine, eventi, parchi, attività che possono arricchire il viaggio del visitatore con esperienze indimenticabili, raccontando la cultura e il fascino di una zona che regala ricordi ed emozioni. In questo modo tutte le realtà della DOC sono rappresentate nella loro offerta enoturistica in un documento di facile consultazione, che può essere anche tenuto come ricordo della vacanza.

Da giugno, questa raccolta di gemme esperienziali, tra cantine e attività, è stata distribuita nelle principali strutture ricettive del territorio gardesano, per guidare il viaggiatore in un percorso immersivo e sensoriale, tra paesaggi mozzafiato e gusti della tradizione da assaporare. 

Si ampliano gli orizzonti di un mercato in crescita: dalle cantine all’enoturismo

L’enoturismo è divenuto in questi anni chiave per una crescita sostenibile, asset centrale del sistema economico. Le rilevazioni dell’Osservatorio Economico del Consorzio vedono la vendita diretta contare il 15% dei fatturati delle aziende, con alcune punte che arrivano al 25%, dove la media nazionale è dell’8%.

Advertisement. Scroll to continue reading.

In quest’ottica è stato creato il Manifesto sull’enoturismo in Lugana il cui decalogo, presentato recentemente a Vinitaly, definisce le linee guida per creare un’esperienza di valore per l’enoturista che “entra così nel vivo della nostra quotidianità, fondamentale per parlare della nostra storia, del nostro impegno e della passione che ognuno di noi mette per portare il Lugana in tutto il mondo” conferma Edoardo Peduto, direttore del Consorzio del Lugana Doc.

Il Lago di Garda è un territorio da gustare: sulle sponde del Lago si specchiano vigne, uliveti, montagne, boschi e colline, e l’entroterra racchiude questi tesori in frantoi, cantine e tradizioni che offrono prelibatezze tutte da scoprire. Esperienze che vanno oltre alla semplice degustazione, da percorsi di wellness ad attività sportive a cavallo o in bicicletta, fino ai picnic in vigna e alla wine tasting cruise, piccola crociera sulle sponde del lago di Garda offerta dalle aziende per sorseggiare un buon calice di Lugana, l’enoturista può trovare decine di occasioni per vivere a pieno la sua vacanza.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

DRINK

I trend di acquisto di champagne restano sulle maison rinomate, come Dom Perignon, Ruinart, Louis Roederer, Moët & Chandon, e Veuve Clicquot. Tuttavia, ma...

POLITICA

“La chiusura da parte della Commissione Ue della procedura tris sul Belgio, dopo il riposizionamento del governo belga sull’obbligo di avvertenze sanitarie sulle etichette...

MERCATO & BUSINESS

Come tutelare le filiere nazionali di vini, spiriti e aceti in un contesto globale complesso e alla vigilia delle prossime elezioni europee e della...

TREND

I consumatori e con loro il mercato insieme ai produttori riscoprono i vini bianchi macerati sulle bucce. Ossia, spiega Gambero Rosso, la famiglia a...

NOVITÀ

Sostenibilità e identità territoriale: due le parole chiave alla base di un impegno programmatico, un manifesto di intenti, per il futuro della denominazione Chianti...

CONSUMI

 Nel 2023 si confermano 29,4 milioni i consumatori di vino nel nostro Paese, stabili rispetto all’anno precedente, così anche la quota generale di penetrazione...

-