Breaking
Mar. Lug 23rd, 2024

Un nuovo look, tutto ecosostenibile, quello della stazione metro Garbatella a Roma che da oggi si riveste di nuovi colori, grazie ad un innovativo progetto di riqualificazione urbana che unisce arte, sostenibilità e attenzione al territorio. Il noto brand internazionale di gelati NUII, appartenente a Froneri, in collaborazione con Yourban 2030, presenta con orgoglio un nuovo ecomurales, realizzato dall’artista di fama internazionale Michela Picchi.


Un murales che non è solo un’opera d’arte, ma grazie all’utilizzo di pitture fotocatalitiche e purificatrici d’aria, contribuisce a migliorare la qualità dell’aria nella zona circostante, offrendo un impatto ecologico positivo pari a circa 12 alberi piantati.


NUII, fin dalla sua nascita, ha portato avanti diverse iniziative nell’ambito della sostenibilità, a partire dai due progetti di punta P.E.A.C.E. in Namibia e Koala Re-Wilding Project, a sostegno degli ecosistemi più fragili e delle specie più a rischio, in collaborazione con l’associazione non-governativa Wild Ark. Questa sua natura lo rende il partner ideale per la realizzazione di un’opera che trasmette un forte impegno di responsabilità sociale in linea con i valori espressi da Yourban 2030.
La collaborazione tra brand, associazioni no profit e amministrazioni pubbliche rappresenta uno strumento particolarmente efficace per regalare una nuova vita agli spazi urbani e abbracciare le esigenze dell’intera comunità. Il quartiere Garbatella, infatti, oltre ad essere uno dei quartieri più popolari, caratteristici e affascinanti della Capitale, è anche punto di ritrovo di molti giovani, tra studenti e artisti.
All’evento di inaugurazione dell’opera, che si è svolto questa mattina alle 11:30 presso la stazione della metro Garbatella, erano presenti, oltre a stampa e media tv, l’Assessore alla Cultura di Roma Capitale Miguel Gotor, il Presidente del VIII Municipio Amedeo Ciaccheri, l’Amministratore delegato di Froneri Italy Luca Regano, l’Head of Marketing di Froneri Italy Giulia Massoli, il Global Manager di NUII Giuseppe Fascia, la Project Manager di Yourban 2030 Maura Crudeli, il socio e membro del CDA di Airlite Alessandro Chiappetta, e naturalmente l’artista internazionale e autrice dell’opera “AS ABOVE SO BELOW”, Michela Picchi.
“Quello che presentiamo oggi è il frutto di una virtuosa collaborazione pubblico privato – ha dichiarato l’assessore alla Cultura di Roma Capitale, Miguel Gotor – il nuovo eco-murale che da oggi accoglierà i viaggiatori alla stazione Garbatella non solo contribuirà a rendere il quartiere più bello e piacevole ma sarà anche un preciso segno dell’impegno di tutta la nostra comunità a favore della tutela dell’ambiente e della sostenibilità.”


“Un ambiente bello e sano in cui vivere è fatto di tanti elementi, dal verde, dal decoro, dalla qualità ambientale, dall’arte. Ringrazio NUII e Yourban 2030 per aver voluto donare questo murales mangia smog alla città: un’iniziativa bella che migliora lo spazio pubblico, parla alla città di sostenibilità e solidarietà, ma che soprattutto accende l’attenzione e sensibilizza le persone che attraversano la stazione di Garbatella sull’importanza della qualità dell’aria, dell’abbattimento delle emissioni e del contenimento del nostro impatto sul pianeta. Un modo per prendersi cura dello spazio urbano coinvolgendo con l’arte le persone che vivono nel quartiere o che lo scoprono per la prima volta”. Dichiara l’assessora all’agricoltura, ambiente e ciclo dei rifiuti di Roma Capitale, Sabrina Alfonsi. “Come Roma Capitale, con il dipartimento ciclo dei rifiuti stiamo studiando approfonditamente questa soluzione innovativa e tecnologica delle pitture foto catalitiche e stiamo immaginando degli interventi sui territori per migliorare la qualità dell’aria e la qualità ambientale dei luoghi, grazie anche a questa metodologia”. Conclude l’Assessora Alfonsi.
​​“Ringraziamo NUII, Yourban 2030 e l’VIII Municipio – ha commentato l’assessore alla Mobilità di Roma Capitale Eugenio Patanè – che con questa lodevole iniziativa ci hanno permesso di riqualificare la stazione della Metro B Garbatella. Il bellissimo murales realizzato a Garbatella, peraltro, si inserisce all’interno di un progetto complessivo di riqualificazione delle fermate delle metropolitane che stiamo portando avanti insieme ad Atac e ai Municipi coinvolti che ha già interessato, tra le altre, le stazioni di Santa Maria del Soccorso, Torre Maura, Pietralata, Marconi e Conca d’Oro”.


“Ancora una volta grazie alla collaborazione con Yourban 2030 il sostegno di NUII uno spazio pubblico si trasforma e racconta una nuova storia. La Stazione della Metropolitana di Garbatella ogni giorno è attraversata da migliaia di persone e qua si intrecciano le vite di chi Roma la vive ogni giorno e di chi invece ne è turista per la prima volta. Che una piazza possa diventare un’opera d’arte è una scommessa che siamo felici di aver intrapreso restituendo bellezza a un luogo che più di altri ne ha bisogno. Una collaborazione pubblico privato che funziona e che rappresenta uno dei modi più efficaci per mostrare il volto di un distretto della creatività che può migliorare la qualità della vita delle persone anche così, grazie a un’esperienza urbana di inciampo in un’opera artistica inattesa.” Ha dichiarato Amedeo Ciaccheri, Presidente VIII Municipio.


“Per mestiere io e i miei colleghi di Froneri facciamo i gelatai. Abbiamo il privilegio di lavorare a fare un prodotto che è associato con il sorriso e con bei ricordi delle vacanze estive. Quando il mio team mi ha proposto di supportare l’iniziativa di Yourban 2030 con il nostro NUII e decorare un luogo dove ogni giorno passano migliaia di persone per renderlo più allegro oltretutto in maniera sostenibile, ho pensato fosse una grande idea. E quando mi hanno detto che la location scelta era la Garbatella, ho sorriso all’idea che dopo tanti anni nel mio lavoro mi desse l’opportunità di dare un piccolo contributo ad un quartiere dove alle scuole medie ho passato tre anni così importanti della mia vita. Mi piace pensare che un pezzettino del nostro lavoro possa fare sorridere chi passa qui alcuni momenti della sua quotidianità”. Ha dichiarato Luca Regano, AD Froneri Italy.
“Siamo davvero entusiasti di aver dato vita a questo ecomurales nella città di Roma in collaborazione con Yourban 2030. Attraverso l’arte, abbiamo cercato di arricchire un’area urbana della città, da sempre contenitore di aggregazione e condivisione. E grazie all’opera di Michela Picchi siamo riusciti a portare un po’ di NUII in questo fantastico luogo, regalando ai cittadini una breve fuga dalla routine quotidiana attraverso i colori e la musica.” È quanto dichiarato da Giuseppe Fascia, Global Manager NUII. È quanto dichiarato da Giuseppe Fascia, Global Manager NUII.
Michela Picchi, l’artista romana che ha realizzato quest’opera, è conosciuta in tutto il mondo per il suo stile distintivo e per la sua capacità di trasformare spazi comuni in luoghi straordinari. Quest’opera di Michela Picchi va oltre l’estetica, riflettendo i valori del brand NUII ed offrendo ai passanti una vera e propria esperienza di escapismo. Attraverso la sua palette e le sue forme che rappresentano la firma dell’artista, l’osservatore verrà trasportato in un ambiente onirico e a contatto con la natura e con i suoi elementi, invitandolo a vivere una vera e propria fuga visiva dalla frenesia urbana. Questo tema è perfettamente in linea con il messaggio di NUII, che invita a godere di momenti di evasione e connessione con la natura attraverso i suoi prodotti.


“Curare i luoghi in cui viviamo, quegli spazi di passaggio vissuti velocemente, restituendoli alla cittadinanza come momenti di bellezza e riflessione, è una delle missioni che sentiamo più nostre. In un singolo progetto, incontriamo bellezza, comunità, arte, riqualificazione, ambiente, sostenibilità e pensiero critico. Dopo essere stati pionieri di ecomurales e mosaici urbani in bioresina e smart, crediamo che in Italia ci sia un nuovo approccio da sbloccare, una call to action che passa dal pubblico al privato. Coinvolgendo aziende e brand, la responsabilità sociale d’impresa diventa fondamentale per implementare nuove visioni e interventi sostenibili. Da qui nasce la collaborazione con Nuii per restituire alla città uno spazio che fa parte della quotidianità dei romani, simbolo della città eterna, in un quartiere che ha visto nascere le nostre prime progettualità, poi esportate in tutto il mondo. L’artista Michela Picchi ha saputo tradurre tutto ciò con un’opera pittorica immersiva straordinaria e monumentale” ha dichiarato durante l’evento di presentazione Veronica De Angelis, l’imprenditrice che con Yourban 2030 da sempre sostiene progetti di sostenibilità.


Grazie alla mano artistica di Michela Picchi, la stazione della metro Garbatella si è arricchita di una nuova identità visiva e la sua partecipazione al progetto ha garantito un risultato finale di grande impatto visivo ed emotivo.  Il nuovo ecomurales che regala un’avventura nel mondo a colori di Michela Picchi, curato da Yourban 2030 in partnership con NUII è un’opera artistica ma anche una vera esperienza di escapismo. Attraverso la sua palette e le sue forme sinuose, le persone vengono trasportate in un ambiente onirico a contatto con la natura e con i suoi elementi, un invito a vivere una vera e propria fuga visiva dalla frenesia urbana. Michela Picchi ha dipinto infatti, un famoso tramonto romano all’interno di un paesaggio surreale, che si evolve in pattern e avvolge tutto ciò che tocca colorandolo, proprio come fanno i tramonti qui a Roma, estendendosi fino agli spalti e vivendo insieme al travertino romano all’interno della bellissima cornice di Garbatella.


Il progetto del murales alla stazione metro Garbatella ha anche un forte valore sociale. La riqualificazione di uno spazio urbano che dona alla città un nuovo luogo di incontro e di socializzazione, arricchendo il quartiere con una nuova identità visiva e culturale. La riqualificazione di spazi urbani come la stazione della metro Garbatella porta numerosi benefici alla cittadinanza: un ambiente più curato e abbellito contribuisce a migliorare il benessere dei residenti, creando un luogo più piacevole e accogliente. Inoltre, questi interventi possono stimolare un senso di comunità, promuovendo l’orgoglio locale e incentivando la partecipazione attiva dei cittadini alla cura del proprio quartiere. Il nuovo murales, dunque, non solo abbellirà la stazione della metro, ma fungerà anche da punto di riferimento e catalizzatore per il dialogo su temi cruciali come la sostenibilità e la protezione dell’ambiente, il tutto attraverso l’arte che gioca un ruolo fondamentale nel miglioramento della qualità della vita urbana. 


L’opera, inoltre, è accompagnata da un QR Code che basterà inquadrare per ascoltare la traccia audio “Escapism Reverie” realizzata e creata dal producer, Andrea Marra. Basterà un click per farsi trasportare dal sound creato appositamente per l’opera, dando così vita a un momento di condivisione collettiva. Questo trasforma il viaggio di turisti e romani in una fuga “aumentata” da immagini e suoni, in cui arte, musica e spirito di avventura si incontrano per scoprire insieme gli elementi della natura.


NUII e Yourban 2030 invitano tutti i cittadini e i visitatori di Roma a scoprire il nuovo murales e a partecipare attivamente alla costruzione di una città più sostenibile e attenta all’ambiente.

Related Post