Breaking
Mar. Lug 23rd, 2024

 Come anticipato da Food Affairs, Despar Italia ha presentato oggi il suo Manifesto di Sostenibilità e il nuovo brand “Cambiamo il domani”, che farà da cappello a tutte le iniziative promosse dall’Insegna che avranno al centro ambiente e persone.

Il Manifesto, declinato in dieci punti, è la carta dei valori che racconta come il marchio dell’Abete interpreta il ruolo di impresa socialmente responsabile e sostenibile e che raccoglie i principi con cui Despar Italia intende tradurre le sfide della sostenibilità in azioni che caratterizzano e valorizzano le scelte di business e l’impegno per la creazione di valore sociale, ambientale e di benessere delle persone, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda ONU 2030.

Manifesto di Sostenibilità Despar Italia

Un Manifesto in dieci punti che traccia la strategia ESG dell’Insegna e che abbraccia la dimensione ambientale, in particolare la lotta al cambiamento climatico, il prendersi cura del Pianeta e la riduzione della carbon footprint dei prodotti a marchio, e quella sociale, guardando alla valorizzazione delle persone e degli stakeholder di Despar, alla restituzione di valore ai territori in cui l’Insegna opera, nonché la promozione del benessere e di stili di vita salutari, il mantenimento di elevati standard di qualità per i prodotti a marchio e la lotta allo spreco alimentare.

Come atto simbolico in occasione della presentazione del suo Manifesto di Sostenibilità, Despar Italia ha inoltre messo in campo la nuova iniziativa “Bosco Diffuso Despar”: si tratta di un progetto che contribuirà a rendere più verde il territorio e che, oltre alla sede di Despar Italia, coinvolgerà nelle prossime settimane in concomitanza del mese che ospita la Giornata nazionale dell’albero che si celebra il 21 novembre, anche le sei società aderenti al Consorzio. Si tratta di un’iniziativa che si inserisce nell’ambito del progetto “One Tree Planted” di Spar International, organizzazione di cui Despar Italia fa parte, che ha già visto piantare 32.440 alberi in 10 paesi dell’universo Spar.

Filippo Fabbri, Direttore Generale di Despar Italia, ha commentato: “Con il Manifesto di Sostenibilità dichiariamo in modo ufficiale l’impegno del nostro Gruppo, già iniziato da diverso tempo, nel contribuire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, rappresentando in modo trasparente le strategie e gli obiettivi che ci impegniamo ad adottare sul fronte della sostenibilità intesa come driver fondamentale di sviluppo per la nostra organizzazione. Il Manifesto, inoltre, riflette il senso di responsabilità verso le comunità nelle quali la nostra Insegna opera e conferma il profondo legame di Despar con i territori e le persone, in particolare dipendenti, clienti e stakeholder. Proprio per ribadire la vicinanza alle comunità e la nostra attenzione per il benessere delle persone e l’ascolto delle esigenze sociali, abbiamo voluto affiancare la presentazione del Manifesto di Sostenibilità all’iniziativa “Bosco Diffuso Despar” che unirà in un simbolico filo rosso i nostri soci e le diverse regioni in cui siamo presenti in Italia, confermando ancora una volta il legame di Despar con i territori in cui si inserisce”.

Grazie al progetto “Bosco Diffuso Despar” realizzato in partnership con PlanBee, la prima piattaforma in Italia interamente dedicata a progetti di cura e tutela dei beni comuni, Despar pianterà 1.404 alberi che corrispondono al numero di punti vendita sul territorio nazionale, in sette località diverse d’Italia corrispondenti ai territori di competenza dei soci e alla sede centrale del Consorzio.

La messa a dimora dei nuovi alberi sarà realizzata in collaborazione con enti e associazioni non profit locali specializzate in interventi di rigenerazione ambientale e con una forte impronta sociale che hanno già ampia esperienza sul campo e un solido radicamento territoriale, a conferma della volontà di Despar Italia di ribadire il proprio impegno di azienda socialmente responsabile attraverso un’iniziativa simbolica che abbraccia la dimensione ambientale e sociale e che punta a crescere e a proseguire anche negli anni a venire.

L’iniziativa è partita oggi, lunedì 6 novembre, da Bologna dove tutta Despar Italia si è ritrovata presso l’azienda agricola Magli, una piccola realtà del territorio che opera nella campagna di via Olmetola a Bologna a pochi chilometri dalla sede di Despar Italia a Casalecchio di Reno e che si caratterizza per l’adozione di tecniche di coltivazione biologiche e biodinamiche e per la riscoperta di pratiche di coltura tradizionali. Presso i terreni dell’azienda agricola Magli, Despar Italia ha così piantato il primo nucleo di alberi del “Bosco Diffuso Despar” che nelle settimane successive prenderà vita in altri sei luoghi del territorio italiano individuati nelle aree di riferimento delle sei aziende associate al Consorzio.

Related Post