Breaking
Mar. Lug 23rd, 2024

In occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione, istituita dalla FAO nel 1979 per promuovere un approccio etico a un bisogno primario, Rovagnati lancia il Manifesto de I Segreti del Buono, Sano e Giusto, undici punti che evidenziano le principali aree di impegno e risultati raggiunti dall’azienda nel campo della sostenibilità e dell’innovazione alimentare, come il raggiungimento del 40% della produzione di affettati senza nitriti e la donazione di oltre 36 tonnellate di cibo tracciate sulla piattaforma Regusto da dicembre 2021 a ottobre 2023.

Gli impegni e le attività contenute in questo progetto rientrano all’interno della strategia di Rovagnati Qualità Responsabile, un programma di sostenibilità ampio che ruota attorno ai pillar della filosofia dell’azienda e che mira a guidare lo sviluppo industriale e raggiungere obiettivi sempre più importanti.

“Il lavoro e gli investimenti portati avanti nel corso del tempo da Rovagnati hanno messo in luce che anche una tipologia di prodotto associata alla tradizione e spesso considerata immutabile nel tempo, i salumi, può essere con successo rinnovata. L’innovazione su cui vogliamo continuare a investire, infatti, non riguarda solo la produzione e la riduzione degli impatti ambientali, ma anche lo sviluppo del prodotto, per incontrare l’evoluzione dei bisogni alimentari dei consumatori”, commenta Gabriele Rusconi, Managing Director e Board Member di Rovagnati “Per questa ragione un team interno composto da persone di diversi reparti ha elaborato un nuovo Manifesto articolato in undici punti che scandiscono un percorso consapevole che mette al centro ciò che per l’azienda è Buono, Sano e Giusto, svelando i segreti della Qualità Responsabile di Rovagnati”.

I valori del Manifesto in sintesi:

  • Buonosintetizza le radici di Rovagnati nell’eccellenza Food Made in Italy, affiancate dalla propensione all’innovazione che caratterizza l’azienda fin dalla sua nascita. La costante trasformazione delle esigenze alimentari della popolazione richiede, infatti, un importante sforzo di adattamento da parte dell’industria del settore nonché un’attenzione costante all’offerta di prodotti adatti alle esigenze di tutti. Per citare solo un esempio, tutti i prodotti Rovagnati – compresi i panati – sono privi di glutine.
  • Sano: l’innovazione si concretizza in importanti investimenti in Ricerca e Sviluppo, che hanno portato allo sviluppo di un processo esclusivo che prevede l’eliminazione dei nitriti dai prodotti di alcune gamme Rovagnati, garantendo al consumatore finale la medesima sicurezza dei prodotti trattati con nitriti. La Sicurezza Alimentare è una priorità assoluta dell’azienda garantita da un complesso sistema di controlli che va dalla verifica delle specifiche tecniche delle materie prime fino alla selezione degli ingredienti e all’assistenza ai clienti. 
  • Giusto: un agire che ha un risvolto sia ambientale che sociale. Rovagnati investe nei propri stabilimenti da un punto di vista di ottimizzazione di processi e di efficientamento energetico – otto sono oggi gli impianti di cogenerazione e quattro quelli fotovoltaici – e si impegna a diminuire l’impatto attraverso progetti di riduzione della plastica e logistica green. Da un punto di vista sociale è attivo un programma di azioni di supporto alle comunità locali e di lotta agli sprechi alimentari.

Related Post