Breaking
Mar. Lug 23rd, 2024

Dare nuova linfa ai consumi delle patate, rilanciare una categoria che – secondo l’analisi dei dati Nielsen e CSO – nel 2022 evidenzia un trend positivo a valore (+5,9%) ed una contrazione dei volumi di vendita (-2,8%) rispetto all’anno precedente. In occasione di Marca Fresh si è tenuto il convegno specialistico “Focus categoria patate: assortimento, segmentazione e valorizzazione nel nuovo scenario di mercato“, organizzato da SGMarketing. E’ quanto scrive Food.

Le patate valgono il 9,7% dei volumi acquistati nel reparto ortofrutta della distribuzione moderna, mentre se si considerano i soli ortaggi la quota è del 18,4% rappresentando la prima referenza della categoria. Una categoria che è ancora poco differenziata: secondo l’indagine di SGMarketing al consumatore viene comunicato il territorio (30% delle confezioni), il metodo produttivo (18,3%), la specialità (15,8%) e la convenienza (11,7%). C’è poi un 20% di prodotto standard, mentre i prodotti che comunicano la sostenibilità e l’aspetto funzionale sono solo nell’1,7% dei casi.

Silvia Sitta, Consulente senior SGMarketing, ha presentato un’elaborazione dati rilevata dagli store check: 5 le regioni analizzate, 21 insegne differenti e 276 referenze rilevate. Una proposta assortimentale molto varia che risulta logicamente più profonda negli ipermercati con una media di 10 referenze per punto vendita, 7 nei super e 6 nei discount, con una preponderanza importante su tutti i format di prodotto a marca dell’industria (67%).

Analizzando la differenziazione all’interno della categoria notiamo come, se la patata standard indifferenziata rappresenta il 20% dell’offerta, le aree di differenziazione siano numerose e rilevanti: convenienza (primo prezzo), specialità (patate gourmet), valore del territorio, sostenibilità, metodo produttivo e prodotto funzionale (ricco di Iodio, Selenio, etc.). Le indicazioni geografiche tipiche (che rappresentano l’11% tra tutte le referenze) ed il prodotto biologico (8%), sono le due tipologie maggiormente presidiate dalla Marca del distributore insieme al tema della filiera controllata.

Related Post